La città di Elon Musk su Marte potrebbe non essere una buona idea dopotutto

Musk vuole andare su Marte nel 2024 e fare i primi passi sul Pianeta Rosso entro dieci anni. Con lo sviluppo della sua navicella spaziale, sembra che questo obiettivo possa essere raggiungibile dopotutto. Ma Musk non vuole fermarsi qui. La sua ambizione finale è quella di avere una flotta di mille veicoli spaziali, che trasportano migliaia di persone su Marte ogni anno, per costruire lì la prima città su Marte. Tuttavia, c’è ancora un grosso problema. I piani di Musk hanno un grosso tallone d’Achille, di cui gli appassionati raramente tengono conto. Inoltre, dovrebbe aver luogo una discussione su questioni etiche.

Qualcosa di mortale sta inseguendo la superficie di Marte e Musk non può fermarlo nemmeno con la tecnologia più avanzata.

Marte non è affatto una seconda Terra come la immagina Musk. Il suolo è tossico, la superficie cuoce in condizioni di radiazione estrema, la temperatura è gelida, l’atmosfera è solo l’1% della terra e non c’è energia facilmente accessibile (solare/eolica). È molto difficile viverci, figuriamoci crearci un’utopia.

Ora la maggior parte di questi aspetti può ancora essere superata. Le basi marziane ad alta pressione, riscaldate e riparate possono proteggerci dal peggio dell’ambiente su Marte. Le fattorie verticali possono anche fornirci cibo e i pannelli solari possono fornire energia sufficiente per alimentare la base.

Ma c’è un effetto collaterale di un’atmosfera così sottile che la tecnologia non può superare. Questa atmosfera sottile significa che gli asteroidi non bruciano nell’atmosfera. A peggiorare le cose, Marte è molto più vicino alla cintura degli asteroidi che alla Terra, quindi è più probabile che tu venga colpito da meteoriti.

READ  RIVM: Vaccinare i bambini a partire dai 12 anni tiene sotto controllo Corona più facilmente in inverno

Il Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della NASA osserva il Pianeta Rosso dal 2006. Ha già visto immagini incredibili. Ma grazie alle immagini dettagliate del pianeta, possiamo anche scoprire nuovi crateri confrontando vecchie immagini con quelle nuove.

Non ci sono meteore…

Così MRO ha scoperto che in media Marte non è inferiore a 200 meteoriti più piccoli È colpito annualmente. E non ha le dimensioni di un sassolino, come la maggior parte dei meteoriti sulla Terra. MRO può vedere solo sviluppi con un diametro di 3,9 metri o più, quindi non possono essere trascurati affatto.

Meteoriti di queste dimensioni bruciano mentre viaggiano attraverso la nostra atmosfera verso la Terra, trasformandosi in stelle luminose nel processo. I meteoriti delle dimensioni di un sassolino che a volte si trovano sono frammenti di un tale meteorite. E proprio perché i pezzi più grandi dell’atmosfera terrestre bruciano, colpiscono la superficie con molta meno forza di quanto non facciano su Marte, dove colpiscono la superficie.

Quindi colonizzare Marte rimarrà probabilmente il sogno di un ragazzo, anche se ci impegniamo molto per realizzarlo.

E quali sono gli effetti collaterali di tutto questo? sogno spaziale con lui?

Secondo gli esperti, i lanci di missili potrebbero ridurre il nostro strato di ozono. Questi lanci sono un culmine mozzafiato dell’ingegno umano mentre ci proiettano nel futuro, ma c’è una crescente preoccupazione che non sia stata fatta abbastanza ricerca sul loro impatto sull’ambiente.

Alcuni sono preoccupati per le potenziali emissioni di gas serra, ma questo non è il problema principale. Piuttosto, ha a che fare con l’esaurimento dello strato di ozono e i suoi potenziali effetti nell’alta atmosfera, in particolare nella stratosfera, insieme alle preoccupazioni sui combustibili tossici.

READ  Due ondate di calore hanno già raggiunto i 50 gradi nell'emisfero settentrionale quest'estate. Cosa sta veramente succedendo?

Secondo Martin Ross, uno scienziato atmosferico presso la compagnia aerospaziale, il problema è passato sotto il radar perché la gente pensa ancora che i lanci di razzi siano un evento raro.

Ma ha detto che era tempo di affrontare la verità perché potremmo entrare in un’era di prosperità.

“Uno degli argomenti che le persone hanno usato in passato è stato quello di dire che non dobbiamo davvero prestare attenzione ai razzi o all’industria spaziale, o che l’industria spaziale è piccola e lo sarà sempre”, afferma Ross.

Darren Twohy ., esperto dell’Università del Colorado Questo fenomeno è spiegato come segue:

“Quando si lanciano razzi a combustibile solido, il gas di cloro viene rilasciato direttamente nella stratosfera, dove il cloro reagisce con l’ossigeno per formare ossidi di cloro che impoveriscono lo strato di ozono. Con la proliferazione dei lanci internazionali e il potenziale boom dei voli spaziali commerciali, i razzi potrebbero presto diventare il peggiori trasgressori in termini di impoverimento dello strato di ozono.

“La fuliggine e l’allumina negli ossidi dei razzi distruggono lo strato di ozono nell’atmosfera superiore, proteggendo la superficie terrestre dai dannosi raggi ultravioletti. Nel 1987 è stato firmato un accordo internazionale per limitare il rilascio di CFC, che impoveriscono lo strato di ozono. Può portare a I lanci di razzi entro il 2050 ridurranno lo strato di ozono più di quanto i CFC abbiano mai raggiunto». Ed è proprio questo strato di ozono che è molto importante per sostenere una buona vita umana. Potrebbe valere la pena investigare e organizzare questo ora prima che le ipotetiche “migliaia di veicoli spaziali” vengano fatte a pezzi dal collettore dello strato di ozono.

READ  C'è un vaccino contro la malaria all'orizzonte? / Notizia

disuguaglianza sociale

25.000 persone muoiono di fame ogni giorno, secondo VN. Tuttavia, queste persone ottengono Indirizzi Non. Nel frattempo, in Florida, Elon Musk lancia un’auto sportiva nello spazio, sogna la telepatia tramite impianti nervosi o fa strani nuovi piani per SpaceX. E indovina quale storia domina i principali siti di notizie?

Potrebbe non esserci modo migliore per comprendere la tragedia della disuguaglianza globale nel 21° secolo che guardare uno degli uomini più ricchi della Terra spendere 90 milioni di dollari alla guida di un’auto da 100.000 dollari negli angoli più remoti del mondo. Porta il sistema solare…

Non è necessario odiare i sogni di viaggi nello spazio per chiedersi se ci sia qualche giustificazione per avere una nuova corsa spaziale così costosa ora. Se guardiamo alla situazione onestamente e ignoriamo la nostra naturale sensazione che i razzi siano davvero fantastici, sarebbe difficile difendere un progetto come questo. Una missione su Marte sembra davvero molto eccitante, ma è importante che noi – l’umanità – fissiamo correttamente le nostre priorità. Forse quando il problema della violenza, della povertà, della fame, della disuguaglianza sociale e delle malattie sarà risolto, potremo andare alle stelle…

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24