La Corrente del Golfo nell'Oceano Atlantico si sta avvicinando a un punto critico e questo è un grosso problema

Ciò emerge chiaramente da un nuovo studio condotto da scienziati dell'Università di Utrecht. Le preoccupazioni circa il potenziale stallo della Corrente del Golfo nell’Oceano Atlantico esistono da molto tempo. È opinione diffusa che ciò potrebbe avere gravi conseguenze per il clima terrestre. Ma finora, la ricerca sul clima effettuata utilizzando modelli computerizzati non ha fornito una risposta definitiva sulla probabilità e sui tempi di tale chiusura.

La conclusione più importante dello studio è che “la trasmissione improvvisa è effettivamente possibile”, afferma l'autore principale Rene van Westen. “Avevamo già forti sospetti, ma ora abbiamo già dimostrato che è possibile. Ciò significa che in un arco di tempo molto breve, entro un centinaio di anni, potrebbe verificarsi un clima completamente diverso. L'Europa occidentale potrebbe quindi raffreddarsi in modo significativo, tra cinque e cinque anni. dieci gradi.”

Cos'è l'AMOC?

La Corrente del Golfo è ufficialmente chiamata Circolazione Meridionale Atlantica, AMOC. Questo AMOC trasporta l’acqua calda dell’oceano a nord verso il Polo Nord. Là l'acqua si raffredda e scende in profondità, per poi rifluire verso sud. Poiché tutta l’acqua dell’oceano è collegata tra loro, questa Corrente del Golfo influenza il clima in tutto il mondo.

Nel 2021 abbiamo già preparato il video qui sotto sulla Corrente del Golfo. Già allora si pensava che a volte si potesse arrivare a un vicolo cieco, ma non era ancora chiaro quanto velocemente ciò potesse accadere:

Se l’AMOC si ferma, farà più freddo nell’emisfero settentrionale e più caldo nell’emisfero meridionale. Ma ci sono conseguenze non solo per la temperatura. Anche gli ecosistemi e i modelli delle precipitazioni possono cambiare in tutto il mondo, come in Amazzonia, dove le stagioni secche e umide possono invertirsi.

READ  "Il freddo ti ricorda il tuo amante."

Il potenziale arrivo di un punto di svolta climatica, come la chiusura dell’AMOC, è un motivo importante per gli scienziati per chiedere un’azione urgente sul cambiamento climatico. Ulteriori cambiamenti climatici possono essere prevenuti solo riducendo rapidamente le emissioni di gas serra.

Innalzamento del livello del mare

La cessazione della Corrente del Golfo potrebbe anche causare un innalzamento del livello del mare più di quanto attualmente previsto. Secondo Van Westen, il livello del mare potrebbe aumentare di altri 80 centimetri, oltre allo scioglimento delle calotte polari e all’espansione dell’acqua marina calda. Ciò potrebbe portare a rendere inabitabili alcune zone costiere.

Nella loro ricerca, gli scienziati hanno esaminato la salinità dell’acqua oceanica tra l’Africa e il Sud America. “Se la quantità di sale nell’acqua raggiunge un valore critico, la circolazione collasserà”, afferma Van Westen. Ciò significa che la Corrente del Golfo scorre a una velocità inferiore e può fermarsi.

per quanto?

Il motivo per cui l’acqua è diventata più salata è la quantità di acqua di scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia. Quell'acqua di fusione è fresca. “Se si rende l’acqua più dolce, diventa più leggera e affonda meno in profondità”, spiega Van Westen, “di conseguenza l’acqua scorre meno bene”. Anche l’acqua dell’oceano tra Africa e Sud America rimane nello stesso posto per un periodo più lungo, il che porta ad un aumento della salinità.

“Questa è una brutta notizia per il sistema climatico e per l’umanità, perché fino ad ora si poteva pensare che questo punto di svolta fosse solo un concetto teorico”, hanno scritto i ricercatori nel nuovo studio. Ma rimangono molte domande a cui è necessario che ulteriori ricerche rispondano. Ad esempio, i ricercatori affermano che non è ancora possibile prevedere esattamente quanto durerà l’AMOC prima di raggiungere un punto critico.

READ  Svolta con pannelli solari trasparenti: seguirà un uso massiccio di finestre che generano elettricità?

La professoressa di oceani e clima Caroline Katzmann della TU Delft ritiene che si tratti di uno studio interessante e importante. “Sulla base dell’indice di previsione, è stato confermato che il clima si sta muovendo verso un punto di svolta”, afferma.

Katzman: “Ciò che hanno dimostrato è che circa 25 anni prima del collasso dell'AMOC, cambia un importante fattore misurabile, ovvero la tendenza del trasporto di acqua dolce nell'Atlantico meridionale. Quindi l'idea è che la misurazione di questo parametro fornisce prevedibilità.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24