La maggior parte dei missili cinesi sono bruciati nell’atmosfera, detriti nell’Oceano Indiano

Questo è il veicolo di lancio che ha lanciato il 29 aprile “Tianhe” (Celestial Harmonics), la prima unità della stazione spaziale “Tiangong” “Heavenly Palace”. Era il cosiddetto missile Long March 5B, che è un veicolo di lancio estremamente potente.

Di solito, dopo il lancio, il veicolo di lancio cade sulla Terra istantaneamente e in modo controllato, di solito in mare. Tuttavia, Long March 5B ha raggiunto una velocità abbastanza alta da entrare nell’orbita terrestre bassa. Il missile è progettato in modo tale da diventare senza timone e tornare sulla Terra tramite la gravità. Era impossibile prevedere dove sarebbe atterrato il missile. Può essere situato tra 41 gradi di latitudine nord e 41 gradi di latitudine sud, come il nord di New York o Madrid o Pechino, per esempio, o sud come Wellington in Nuova Zelanda.

Negli ultimi giorni è diventato chiaro che il missile lungo 30 metri tornerà sulla Terra questo fine settimana. Il timore era che massicci detriti cadessero in aree popolate a velocità di centinaia di chilometri all’ora. Non solo con potenziali danni, ma anche perdite di conseguenza. Esperti spaziali degli Stati Uniti e dell’Europa hanno monitorato attentamente la situazione. La Cina è stata criticata per non aver garantito il ritorno del missile in modo controllato. La Cina non è d’accordo e ha detto che la maggior parte del missile si sarebbe esaurita.

READ  Più il tempo viene misurato con precisione, più velocemente l'universo morirà

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24