La media company Berlusconi risolve anni di controversie con i francesi

Il gruppo mediatico italiano Mediaset guidato dall’ex primo ministro Silvio Berlusconi sta lavorando per risolvere la controversia di lunga data con il gruppo mediatico francese Vivendi. Le due parti hanno finalmente raggiunto un accordo. Nell’ambito dell’accordo, Vivendi eliminerà gradualmente la significativa quota di partecipazione accumulata in Mediaset. Anche su questo tema sono stati conclusi accordi finanziari.

Le due società sono in contrasto dal 2016, quando i francesi si sono ritirati da un piano per acquistare il braccio della pay-TV di Mediaset attraverso un importante scambio di azioni. Dopodiché, Mediaset voleva ottenere da Vivendi risarcimenti per miliardi di euro. Ciò ha portato ad anni di contrattazione legale. Il mese scorso, un giudice di Milano si è finalmente pronunciato contro le accuse italiane.

Mediaset sospettava anche che Vivendi stesse intenzionalmente giocando con il ciclo Mediaset. Vivendi, a sua volta, si è opposto ai piani di ristrutturazione di Mediaset, dicendo che avrebbe perso influenza all’interno della nuova struttura, dando più voce in capitolo alla famiglia Berlusconi.

L’ultima battaglia è stata combattuta anche nei Paesi Bassi. Mediaset ha tentato di fondere le sue controllate italiane e spagnole in una società olandese sulla carta. Nell’accordo ormai concluso, Vivendi si è impegnata, tra l’altro, ad accettare il previsto trasferimento Mediaset della propria sede da Milano all’Olanda.

Puoi seguire questi argomenti

READ  Lando Norris: "Salire sul palco qui è sempre un sogno"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24