La polizia vede Inez Whiskey come un canale di comunicazione tra Taghi e la mafia italiana Notizie RTL

La polizia sta indagando se l'avvocato sospeso Inez Whiskey fosse il collegamento tra il suo cliente Redouane Taghi e il leader mafioso italiano Rafael Imperiali. Lo confermano diverse fonti della polizia alla redazione investigativa di RTL News. Ciò può includere la trasmissione di messaggi su ingenti somme di denaro destinate a TAGI.

Si dice che Taghi abbia depositato decine di milioni di euro presso il signore della droga italiano Raffaele Imperiali. Mentre Redouane Taghi era detenuto nella struttura ultrasicura di Foote, la sua organizzazione aveva bisogno di parte di quei fondi. Una fonte vicina alle indagini ha detto: “Ma per prelevare ingenti somme era necessario il permesso dello stesso Redouane Taghi”. “La polizia sta indagando, tra le altre cose, se Whiskey abbia avuto un ruolo in questo contatto”, ha aggiunto.

Durante il periodo in cui Redouane Taghi era ancora latitante, secondo i fascicoli penali olandesi e italiani si avvicinò molto a Raphael Imperiale. Entrambi si nascondevano a Dubai e da lì avrebbero organizzato operazioni congiunte di trasporto di cocaina. I documenti indicano anche che l'Imperial ha agito come banchiere per Taghi.

Riciclaggio di denaro

Dopo l'arresto di Taghi il 16 dicembre 2019, suo figlio maggiore ha assunto la gestione della sua organizzazione criminale, ha scritto la polizia in un fascicolo penale. “È ancora in parte sotto le cure di suo padre, e suo padre gli ha assegnato la gestione dell'organizzazione in vari campi e l'organizzazione delle questioni. Ciò include l'organizzazione di una fuga o un tentativo di fuga di Redouane Taghi, il riciclaggio di denaro e il traffico di droga.”

Un importante avvocato in prigione

Con l'arresto di Inez Weske il 21 aprile, uno dei più importanti avvocati olandesi si trova in custodia cautelare. Ad esempio, Whiskey, 68 anni, aveva precedentemente difeso l'ex presidente del Suriname Dessie Bouterse, sospettato di traffico di droga. Con il suo cliente, Ridouane Taghi, è stata l'avvocato principale nel processo Marengo, che ruotava attorno agli omicidi della malavita attribuiti all'organizzazione di Taghi.

READ  Altre escursioni in Frisia: cinque consigli

Whiskey è sospettato di aver scambiato messaggi tra Redouane Taghi e la sua organizzazione. Se questo sia vero resta da dimostrare. Dai documenti del fascicolo Lo ha rivelato oggi Hit ParulSi può vedere che Whiskey ha contattato con riluttanza i membri della famiglia del suo cliente. “Questo avvocato è pazzo, non manda mai email o messaggi. Non preoccuparti pazzo, verrà inviato l'8 maggio 2020. “E se le mandi un'e-mail sembrerà un'idiota.”

Il figlio di Taghi veniva sostenuto dal collaudato spacciatore Imperial, e nel fascicolo penale si legge: “Funge anche da fonte di informazioni per… [de oudste zoon, naam weggehaald, red]Da quando Ridouane Taghi è in custodia.” Si dice che Taghi Jr. abbia parlato con Imperial dei piani di Taghi di fuggire, di trasportare droga, ma anche di trasferimenti di denaro.

Secondo quanto riferito da Sky, la polizia italiana è giunta alla conclusione che il figlio di Imperiali e Taghi avrebbero comunicato nel febbraio 2021 un bonifico di 5 milioni di euro. Come rivelato in precedenza da RTL Nieuws e FTM. L'Imperial trasportava le banconote dall'Italia ai Paesi Bassi con vari mezzi di trasporto. Taghi Jr., ad esempio, ha confermato che un complice aveva ricevuto un pagamento. “Ha ricevuto il suo primo milione, grazie.”

Trasferimenti di milioni di dollari

La domanda è se l'avvocato di Taghe, Inez Wiske, abbia avuto un ruolo in tali trasferimenti multimilionari dall'Imperial a Taghe Jr. Diverse fonti della ricerca dicono che sembra così. Poco dopo l'arresto di Taghi, Whiskey avrebbe trasmesso i messaggi del suo cliente.

La polizia parla in un fascicolo penale di “una linea di comunicazione tramite il suo avvocato Inez Wiske”, che però non ha funzionato abbastanza rapidamente per soddisfare Taghi. A Whiskey è stato fornito un telefono Taghi con il servizio di messaggistica crittografata Sky. Tuttavia, l'avvocato era molto riluttante a utilizzare questo telefono, riferisce Sky. Si dice che Ibn Taghi abbia scritto di lei all'Imperial: “Al momento non c'è modo di contattarla perché non vuole utilizzare telefoni criptati“.

READ  Accese discussioni radiofoniche con Max Verstappen: "Ci conosciamo dentro e fuori e sappiamo cosa motiva l'altro"

“L'imperialista non spiega la mia targhetta”

Anche Rafael Imperiale è stato arrestato a Dubai più di un anno e mezzo dopo Taghi ed estradato in Italia. Lì, lo spacciatore, che aveva a che fare con i rami della camorra e della ndrangheta della mafia italiana, ha concluso un accordo chiave come testimone. In cambio delle sue dichiarazioni, Imperial spera di evitare l'ergastolo in completo isolamento.

Il processo dei testimoni chiave inizia con 180 giorni, durante i quali il Dipartimento di Giustizia verifica se il testimone chiave sta dicendo la verità. Quel periodo è ormai terminato. Secondo una fonte vicina alle indagini imperiali, lo spacciatore italiano era molto riluttante a fornire spiegazioni su Redouane Taghi e la sua famiglia. L’italiano temerà che la sua famiglia venga danneggiata se lo fa.

A causa dell'insoddisfazione, Redouane Taghi ha successivamente nominato suo cugino Youssef T., ha scritto la polizia. “Il suo avvocato specializzato in media.” In questo modo, Yusuf T. Dalla sua visita alla prigione EBI di Ft. “Da questa posizione, Youssef T. permette di continuare le azioni criminali dell'organizzazione e svolge quindi un ruolo chiave. Poiché ogni forma di comunicazione da e verso Radwan Taghi è soggetta a sorveglianza presso la Banca Centrale d'Egitto, ad eccezione delle comunicazioni segrete, Radwan Taghi e Youssef T. “Discutono tra loro di questioni penali senza essere controllati dalla Banca Centrale Europea.”

Inez Whiskey è stata recentemente arrestata con l'accusa di appartenenza a un'organizzazione criminale coinvolta nel traffico di droga e nel riciclaggio di denaro. lei ha Ha abbandonato il suo cliente Radwan Taghi. L'avvocato Youssef T. è stato condannato. È stato condannato a 5,5 anni di carcere per lo stesso motivo il 23 gennaio di quest'anno. In questo caso è sospettato il figlio maggiore di un tiranno, ma la pubblica accusa non ha mosso alcuna accusa.

READ  I ciechi discutono dell'espulsione di Schroeder, e bene Barcellona e Napoli

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24