La scienza vuole contrastare l’invecchiamento: “Possiamo invertire l’età biologica”

“Dobbiamo distinguere tra due cose”, afferma Mayer. NOS con lo sguardo rivolto al domani. “L'età cronologica, ma non possiamo ancora invertirla. E l'età biologica. Ora possiamo misurarla e possiamo dargli un anno. In questo modo possiamo anche invertire l'età biologica.”

Ciò può essere fatto utilizzando test sviluppati negli ultimi anni, afferma Mayer. “Questi sono chiamati orologi biologici. I materiali corporei, come sangue, saliva e feci, possono essere utilizzati per calcolare l'età di una persona. Poi ti viene data l'età. Questa non è l'età del passaporto, ma l'età biologica.”

Trasferito

Secondo Mayer, l’età biologica è fluida. “A seconda del comportamento, dopo pochi mesi si può diventare più giovani o più vecchi. Con questi test abbiamo a disposizione strumenti importanti nella scienza, ma anche nella cura dei pazienti. Abbiamo Medicina sanitaria per la longevità Fondata, dove guardiamo alla promozione della salute.

Mayer dice che questo è uno sviluppo importante. “Ottimizziamo le prestazioni del corpo per prevenire l'invecchiamento, perché questo è il principale fattore di rischio per le malattie legate all'età. Se si combatte l'invecchiamento, si riduce il rischio di sviluppare tale condizione. Quindi si parla di insufficienza cardiaca, demenza e cancro. “

Mayer sa che una volta modificata la dieta, l’età biologica cambierà. “C'è una scienza dura in questo, le persone possono vivere sei anni in più. Quindi mangia più legumi, meno carne rossa e certamente meno carne bianca. Siamo gli unici a saperlo per 20 anni.”

Più personale

Il prossimo passo, dice Mayer, è rendere questo consiglio più personale. “Attualmente diamo consigli a livello di gruppo, ma deve essere a livello individuale. Quindi, chi dovrebbe fare 20.000 passi al giorno e chi dovrebbe mangiare più cavoletti di Bruxelles? Questo esiste già, perché ci sono paesi che lo fanno.”

READ  Rilevamento del virus dell'herpes nelle donne in gravidanza, che rappresenta un rischio per i feti

A Singapore esistono già cliniche speciali a questo scopo. Mayer si aspetta che vengano anche nei Paesi Bassi. “Ce ne sono già alcuni in fase di produzione. Purtroppo questo tipo di medicinali non è stato ancora integrato. Perché quanto sarebbe bello non permettere che il corpo si deteriori?”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24