La sonda spaziale vola vicino alla luna pizza Io e potrebbe assistere a due (!) eruzioni vulcaniche.

Per la seconda volta in breve tempo, lo scorso fine settimana la sonda spaziale Juno ha sorvolato Io, una delle lune di Giove. Ancora una volta ha portato a innumerevoli immagini. Sembra che qualcuno stia mostrando qualcosa di speciale.

L’immagine in questione mostra chiaramente due colonne – molto larghe. Secondo la NASA, sono il risultato dell'attività vulcanica. Non è ancora chiaro se i pennacchi provengano da un unico vulcano gigante o da due vulcani vicini tra loro. La questione è attualmente oggetto di ulteriori indagini.

Volo
Giunone ha scattato la foto con i pennacchi lo scorso fine settimana, quando ha volato vicino a Io. Durante questo volo, la sonda spaziale si è avvicinata alla Luna ad una distanza di circa 1.500 chilometri.

Immagine: NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS. A cura di: AndreaLuck © CC BY.

NO. 2
Questo era in realtà il secondo volo di Io in pochi mesi; A dicembre anche Giunone ha sorvolato ravvicinatamente la Luna. Ciò ha portato anche a foto fantastiche, come quella qui sotto.

Montagne, crateri e colate laviche, l'editore di questa immagine le definisce le migliori foto di Io in assoluto. Immagine: NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS, Modifica: Gorkem_K_Oz.

I sorvoli mirano a saperne di più sull’attività vulcanica sulla Luna. In particolare, i ricercatori vogliono sapere se sotto la superficie della Luna c'è un oceano pieno di magma che alimenta i vulcani.

A proposito di UI
Io è leggermente più grande della nostra Luna e sarebbe quindi la terza luna più grande di Giove. Inoltre, Io è noto per essere il corpo celeste più attivo dal punto di vista vulcanico nel nostro sistema solare; Sulla superficie si trovano centinaia di vulcani, che a volte producono fontane di lava alte migliaia di chilometri. Il fatto che la Luna sia molto attiva dal punto di vista vulcanico può essere fatto risalire a Giove e alle sue due lune più grandi: Europa e Ganimede. Le ultime due lune attraggono Io in modo tale che si muove su un'orbita alquanto ellittica attorno a Giove. Di conseguenza, la distanza tra Giove e Io varia notevolmente. Quindi anche Giove esercita una forte e minore attrazione sulla Luna. Il risultato è un effetto marea. Naturalmente li conosciamo anche qui sulla Terra; La luna attira l'acqua del mare, facendola muovere in una certa direzione e alternando l'alta e la bassa marea. Qualcosa di simile accade anche su Io, a causa della gravità di Giove. Solo che lì non c'è acqua, ma solo una superficie solida. Quella superficie viene tirata da Giove – quando la distanza da Io è piccola – fino a 100 metri, per poi rilassarsi nuovamente quando la distanza aumenta. È un processo che genera molto calore e provoca la liquefazione delle rocce appena sotto la superficie. Quelle rocce liquide vogliono sollevarsi, motivo per cui la Luna è vulcanicamente attiva.

Questa non è la prima volta che Giunone rileva pennacchi vulcanici su Io. Alcuni anni fa, ha anche avvistato, in modo del tutto inaspettato, un grande pennacchio sopra la Luna della Pizza mentre volava vicino a Giove. Questa colonna (la potete vedere qui sotto) è stata immortalata da Giove da una distanza di circa 300.000 km. Grazie al sorvolo di Giunone su Io, possiamo vedere i pennacchi vulcanici da una distanza molto più ravvicinata; Nel momento in cui Giunone la catturò, la sonda si trovava a sole 2.200 miglia (3.800 chilometri) dalla superficie di Io.

READ  Ratchet & Clank compie 20 anni, cinque giochi dalla serie a PS Plus Premium - Gaming - News
Immagine: NASA/SwRI/MSSS.

Juno orbita attorno a Giove dal 2016. L'obiettivo principale della missione è intravedere la spessa copertura nuvolosa di Giove e fornire maggiori informazioni su come il gigante gassoso è costruito, formato ed evolve. Ma c’è sempre stato molto interesse per le lune del gigante gassoso. Ad esempio, ci sono stati precedenti voli di Ganimede ed Europa. Anche Io ha apprezzato l'attenzione di Giunone. Quest'ultimo rimarrà tale per un po'; Perché nel prossimo futuro Giunone volerà vicino alla Pizza Moon – un titolo che la luna deve al suo aspetto luminoso e colorato – molte altre volte. Tuttavia, la distanza dalla Luna sta aumentando; Giunone oltrepassa Io durante il viaggio successivo, a una distanza di circa 16.500 km. Ma c'è ancora molto da vedere e da imparare da più lontano, quindi senza dubbio vedremo e ascolteremo di più da Io.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24