L'attrice di Game of Thrones soffriva di claustrofobia cronica dopo una scena “orribile” | Via RTL

La star di Game of Thrones Hannah Waddingham, 49 anni, ha detto di soffrire di claustrofobia cronica a causa di una scena violenta che ha dovuto recitare nella serie.

“Il Trono di Spade mi ha dato qualcosa che non mi aspettavo.”

Attraverso la lunga serie composta da otto stagioni Game of Thrones Ci sono state molte scene violente che ti hanno lasciato sbalordito come spettatore. Una di queste scene conteneva il cosiddetto Vergogna SostantivoInterpretato da Hannah. L'attrice protagonista Cersei Lannister, interpretata da Lena Headey, è costretta a camminare nuda per le strade della città Sbarco del re per camminare.

Non molto tempo dopo, lo stesso personaggio dovette affrontare molte sofferenze quando Cersei si vendicò di lei. Hannah è sottoposta a tortura di waterboarding nella serie e nell'intervista Il Late Show con Stephen Colbert L'attrice spiega l'impatto che questo ha avuto su di lei. “Game of Thrones “Mi ha dato qualcosa che non mi aspettavo, ovvero la claustrofobia cronica.”

L'attrice si è sottoposta al waterboarding per dieci ore e ha detto che è stato orribile. Da allora ne ho parlato con i produttori esecutivi David Benioff e Dan Weiss. “Sono stato un bene per voi ragazzi, perché è stato terribile.” Durante la scena, Hannah era legata a un tavolo con cinghie di cuoio e non era in grado di alzare la testa. “Hanno detto che sarebbe stato troppo ovvio se fosse stato allentato.” Ma ad Hannah non piaceva la sensazione delle cinghie troppo strette sopra la testa.

Ad Hannah è stato quindi dato un panno bagnato sul viso e ripetutamente bagnato con acqua. Ciò rende la respirazione quasi impossibile e imita l'annegamento. Inoltre, i capelli di Hannah erano ricoperti di succo d'uva e uno dei suoi colleghi le ha messo una mano sulla bocca mentre lei urlava. “Avevo segni ovunque, come se fossi stato aggredito.”

READ  Genitori piantano alberi per i figli defunti: “Dà conforto”

Quando Hannah incontra un collega più tardi quel giorno, lui le chiede sorpreso: “Cosa ti è successo?” L'uomo in questione ha sopportato anche l'arduo compito di filmare. Secondo Hanna, ha dovuto strisciare su un disgustoso terreno fangoso per “quattro giorni”.

Secondo Hanna Game of Thrones Non diventa mai una meraviglia cinematografica, perché la serie è “ad un altro livello”. Secondo lei, questo include il vero waterboarding.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24