“L’Inghilterra è forte fisicamente in campo”



L'Italia crede nella sua tecnica: 'L'Inghilterra è forte fisicamente in campo'


© Proshots
L’Italia crede nella sua tecnica: ‘L’Inghilterra è forte fisicamente in campo’

Roberto Mancini è fiducioso che domenica sera l’Italia vincerà la finale dell’Europeo contro l’Inghilterra. Fisicamente, la squadra di Gareth Southgate è molto attenta alla sua visione.

Mancini si è unito alla conferenza stampa di sabato sera verso la battaglia finale a Wembley domenica sera. L’ex allenatore del Manchester City era ancora rilassato. “Non mi sento emozionato, ma domani sarà diverso…”, ha riso il 56enne ex nazionale.

L’Italia è andata in semifinale, battendo la Spagna ai rigori. Questa è la prima partita del Campionato Europeo Assuri Non ha dominato. “Volevamo giocare il nostro calcio contro la Spagna, ma hanno fatto bene. La nostra identità ci ha portato molto lontano, quindi non cambieremo nulla ora”.

Tanto più che Mancini pensa che l’Italia dovrebbe mostrare le sue qualità calcistiche nella finale contro l’Inghilterra. Non solo a centrocampo, ma in tutto il campo l’Inghilterra è fisicamente più forte di noi. Ma il calcio si gioca con la palla ai piedi, quindi speriamo che la tecnologia faccia la differenza. ‘

L’Italia, vincitrice dell’Europeo del 1968, è per la quarta volta in finale all’Europeo, vincendo tutti e quattro i titoli mondiali. C’è solo la finale (vinta) dei Mondiali contro l’Inghilterra. È davvero un nastro da calcio così grande? “Ci sono sempre state buone squadre in Inghilterra, ma sono state sfortunate”, ha detto Mancini.

Quindi l’allenatore della nazionale si aspetta una partita migliore in un’arena gremita. “Questo è uno dei momenti più importanti della mia carriera. Ho giocato in nazionale a tanti livelli, ma non ho vinto l’Europeo Under 21 e il Mondiale quando ce lo meritavamo. “

READ  L'Italia lotta con la bassa natalità e in Sardegna si avvicinano

Mancini spera di rimediare, avendo giocato gli Europei del 1988 (semifinali) e i Mondiali del 1990 (terzo posto) durante la sua carriera da giocatore. “Da allenatore domani spero di avere la soddisfazione di non essere un giocatore, anche se ho giocato delle partite forti Assuri-Temi. ‘

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24