L’Italia acquista ancora i treni stream Corradia da Alstom

L’Italia acquista ancora i treni stream Corradia da Alstom

Corodia Stream (Foto: Trainenweb) ospitato da Innotrans Berlin nel 2018
Corodia Stream (Foto: Trainenweb) ospitato da Innotrans Berlin nel 2018

La compagnia aerea italiana Trinidadia ha firmato un nuovo contratto di costruzione con il costruttore di treni Allstom per la fornitura dei convogli Corridia. Questo si riferisce ad una dimensione massima di 150 set, di cui 38 pezzi saranno ordinati. Questo renderebbe l’Italia pioniera nel gran numero di treni di questo tipo.

Il valore totale del contratto è di 910 milioni di euro. Questo investimento è possibile per gli accordi di servizio a lungo termine che Trinidadia ha con molte regioni italiane.

Corradia Stream

La costruzione di treni “pop” è in corso presso Alstom a Savigliano, in Italia. La progettazione e la produzione di sistemi di trazione e altri componenti avviene a Cesto San Giovanni (MI), mentre i sistemi di protezione e segnalamento di bordo sono forniti dall’officina di Bologna. Almeno il 97 percento dei materiali utilizzati sarà riciclato nella produzione.

Corradia Stream è ora utilizzato da Trinitalia (noto anche come pop e tonicitti) e NS (noto anche come ICNG). La NS ha attualmente una variazione di velocità massima di 200 chilometri orari, mentre il torrente Corradia in Italia può percorrere solo un massimo di 160 chilometri orari. Recentemente, il vettore danese DSB e tedesco Bassa Sassonia Corradia ha deciso di acquistare lo stream.

Nuovo array di configurazione

Il contratto di costruzione è una continuazione dei 150 set di flusso Corradia ordinati nel 2016. Attualmente sono forniti 121 pezzi: 29 scatole da tre pezzi (ETR 103) e 92 set da quattro pezzi (ETR 104). Non si sa quanti ne verranno aggiunti alla fine di ciascuno.

READ  Il decimo in Italia punta su Joey Weirman

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24