TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

L’Italia persegue un uomo che non è andato a lavorare, ma piuttosto mezzo milione …

Un italiano non veniva a lavorare all’ospedale cittadino di Catanzaro da 15 anni. In quel periodo ha guadagnato più di mezzo milione di euro di stipendio. Ciò non è senza conseguenze, poiché viene processato per abuso di posizione ed estorsione.

Un’indagine della polizia italiana – opportunamente chiamata part-time – mostra che il 67enne non lavora dal 2005, ma ha ricevuto il suo stipendio mensile dall’Ospedale Pugliese Ciaccio. L’importo totale ha raggiunto i 538.000 euro.

Secondo quanto riferito, il sospetto ha minacciato il direttore dell’ospedale e le ha ordinato di ignorare la sua assenza. La donna alla fine si ritirò e il suo successore non si era mai accorto della perdita di un membro del personale. Anche sei dirigenti sono oggetto di indagine per sospetto di avere un ruolo nella copertura dell’assenza.

I media italiani hanno descritto l’uomo come “il re dell’assenza”. L’uomo dovrebbe aver battuto il record nazionale per “quanto tempo una persona può essere assente dal lavoro”. L’assenza è un grave problema nel settore pubblico italiano. Il governo ha inasprito una legge nel 2016 per affrontare meglio le violazioni, dopo che sono sorti numerosi casi. Le telecamere sono state utilizzate per condurre le indagini. Ad esempio, un agente di polizia che viveva nello stesso edificio in cui lavorava è stato sorpreso a lavorare con la sua biancheria intima e poi si è riaddormentato.

Nel 2015 sono stati arrestati 35 dipendenti del Comune di Sanremo che da due anni avevano manomesso l’impianto. Sulla videocamera puoi vedere come i dipendenti o le loro mogli erano soliti fare il check-in e poi fare shopping o remare.

READ  Economic Outlook for Spring 2021 dalla Commissione dell'Unione Europea

Correzione 22 aprile 2021. In una versione precedente, si diceva che era una somma mensile di 538 €, ma in realtà è relativa a una somma totale di 538.000 €.