L’Italia si aspetta più turisti e vuole togliere il dazio di isolamento per i viaggiatori a metà maggio

L’Italia vuole revocare l’obbligo di segregazione sui passeggeri a metà maggio

Il ministro degli Esteri Luigi de Mayo ha dichiarato sabato che l’Italia prevede di rimuovere la necessità di segregazione dei viaggiatori dall’Unione europea, dalla Gran Bretagna e da Israele a metà maggio nel tentativo di rilanciare il settore turistico.

De Mayo ha detto dopo aver incontrato il ministro della Sanità italiano Roberto Speranza che la necessità di isolamento per i viaggiatori statunitensi sarebbe stata eliminata a giugno.

“Abbiamo lavorato per aumentare l'”isolamento minore” per coloro che sono stati salvati da Covit-19 negli ultimi sei mesi se l’UE, il Regno Unito e Israele hanno un test negativo o un certificato di vaccino. Lo stesso vale per gli Stati Uniti”, ha scritto de Mayo. su Facebook.

Cinque giorni

Al momento, i viaggiatori dall’Europa e da Israele sono soggetti a un obbligo di isolamento di cinque giorni, seguito da un test corona obbligatorio. I passeggeri degli Stati Uniti sono soggetti a un dazio di isolamento di 10 giorni.

Il bilancio delle vittime del corona in Italia è salito a 122.694, dopo il Regno Unito, il più alto numero di morti in Europa. Sono stati identificati più di 4,1 milioni di casi di corona.

Puoi seguire questi argomenti

READ  L'Italia ordina altri treni Corradia stream da Alstom

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24