Metroid Dread Review – Il ritorno di Ki… eh, Queen

Infine: Metroid terrore. Il primo vero gioco Metroid tradizionale in quasi vent’anni. Dopotutto, Metroid Fusion è apparso nel 2002. “Eh, non ci sono stati molti giochi Metroid da allora?” Sì, ma quelli non erano nuovi, come i Metroid tradizionali; Erano avventure secondarie in prima persona (Prime Games), remake (Zero Mission e Samus Returns) o esperimenti falliti (Other M e Federation Force). E non credo di dover spiegare perché Metroid Prime non conta per Pinball, vero? In altre parole: avere Metroid Dread è una cosa, perché è il tanto atteso ritorno ufficiale di uno dei franchise più cool e hardcore di Nintendo.

Metroid è una delle serie più cool di Nintendo per lo stesso motivo per cui il genere “metroidvania” è nato insieme a Castlevania: Symphony of the Night: offre al giocatore un’esperienza unica in cui le piattaforme e le riprese sono importanti tanto quanto l’esplorazione e l’atmosfera. In Metroid, gli ostacoli a volte sono giganteschi, gli alieni sono orribili e a volte si perdono semplicemente. Quindi il Metroid è ciò che Mega Man sarebbe se dovessi usare i poteri dei Robot Master sconfitti per sfuggire a un labirinto impenetrabile; Questo è come sarebbe The Legend of Zelda se Link indossasse la tuta di Master Chief e viaggiasse nello spazio in riferimenti imprecisi alla più grande paternità di Ridley Scott. E sì, è fantastico.

Tuttavia, c’erano due ragioni importanti per avvicinarsi a Metroid Dread con qualche esitazione. La cosa più importante è l’esistenza del tipo metroidvania sopra menzionato: ha davvero prosperato in assenza di Metroid grazie a molti complimenti, reinterpretazioni, pio desiderio e persino sviluppi da parti esterne. Giochi come Super Metroid e Castlevania: Aria of Sorrow sono ancora senza tempo e potrebbero essere riavviati nel 2021, ma non sono più soli al vertice.

Negli ultimi anni siamo stati benedetti con classici istantanei come l’olo nite roccioso, il bellissimo ori e il guacamole rinfrescante! E il grande onore Axiom Verge. Quindi la domanda non è tanto se Metroid Dread sia buono, ma se può ancora impressionare in un genere che è stato completamente decostruito e rielaborato, grazie principalmente a sviluppatori indipendenti entusiasti.

Parlando di sviluppatori, non dimentichiamoci dello studio Metroid Dread da cui è sviluppato. Perché questa non è la stessa Nintendo, come in precedenza con Super Metroid, Metroid Fusion e Metroid: Zero Mission. Il terrore è essenzialmente figlio dello spagnolo MercurySteam, lo studio più noto per la serie Castlevania: Lords of Shadow. È un grande gruppo di sviluppatori, ma i due giochi che hanno pubblicato per 3DS, Castlevania: Mirror of Fate e Metroid: Samus Returns, non sono stati altrettanto memorabili.

Certo, erano giochi tecnicamente eccellenti, ma in termini di contenuto impallidiscono rispetto ai materiali su cui stavano chiaramente cercando di costruire. Così, agli stessi creatori è stata improvvisamente affidata la responsabilità di mettere insieme uno dei ritorni più importanti della recente storia di Nintendo, provocando un po’ di tensione.

ma! Signore e signori, ragazzi e ragazze, non-duo ed elicotteri d’attacco, spargete la voce: Metroid Dread è eccellente! Sì, può facilmente competere con i suoi predecessori e cappelli moderni all’interno del genere! Questo è di gran lunga il miglior gioco che MercurySteam abbia mai realizzato! Questo è uno di quei rari momenti in cui hype e speranza si combinano perfettamente. Dato lo stato deludente del mondo, apprezzo ancora di più questo meraviglioso piccolo gioco. E poiché il futuro del Metroid tradizionale dipende dal successo di Dread, consiglierei a qualsiasi proprietario di Switch con anche il minimo interesse per Labyrinth di fantascienza di considerare un acquisto. Lascia che ti spieghi in dettaglio perché.

READ  Star Wars: Tie Fighter Fan Remake del 1994 pubblicato dopo dieci anni di attività - Giochi - .Geeks

Quello che mi ha immediatamente affascinato è stato quanto fosse incredibile controllare il cacciatore di taglie intergalattico (e anche la donna più cool nei giochi; scusa Lara) Samus Aran. I suoi salti hanno ancora quell’equilibrio contrastante tra galleggiabilità e pesantezza, ma allo stesso tempo si sente anche un po’ più veloce e più reattivo di prima. Qualcosa è ovviamente vero anche dal punto di vista della storia, poiché Dread è un sequel diretto di Fusion, in cui ha dovuto sostituire la sua pesante armatura con un modello più snello. Anche il fatto che Dread gira a 60fps normalmente contribuisce a questo.

Questa abilità tangibile non è solo limitata alle piattaforme, però: anche le aggiunte offensive al gameplay di Samus Returns – la parata e la capacità di sparare a 360 gradi – sono qui, e questa volta sembra organica piuttosto che forzata. Dopotutto, sono mosse che significano flessibilità e controllo fisico, e solo in Super Smash Bros. Samus è riuscito a mostrare questo livello di acrobazie prima.

terrore metroid

Il fatto che Metroid Dread richieda effettivamente di padroneggiare la ritrovata libertà di movimento di Samus probabilmente mi rende più felice. I combattimenti con i boss stilizzati sono sempre stati un punto culminante in Metroid (in parte perché si distinguono a lungo raggio quando sei relativamente indisturbato), ma in Dread sono più intensi che mai. Soprattutto nella seconda metà del gioco, quando sei dotato di più opzioni di attacco e movimento, e stare fermi non è un’opzione.

Quindi scivolerai sotto i laser, salterai dai muri e schiverai i nemici, il tutto mentre cambi tra le tue armi energetiche, missili, bombe e parate. Nessun boss si sente davvero difficile – tutti hanno ancora solo tre o quattro attacchi diversi da usare a turno – ma quelli che non prestano attenzione o non padroneggiano l’intero arsenale di Samos spesso muoiono.

Dread presenta anche combattimenti contro i boss in cui sei circondato da due boss invece di uno, il che non sarebbe stato divertente nei precedenti giochi Metroid. Ma in soggezione? La tua prima reazione è ancora “Oh merda”, ma la tua seconda reazione? “portalo!” La paura non è mai sadica, ma non è nemmeno molto facile o indulgente. Il gioco non è nemmeno antiquato nella sfida: il fatto che Dread ti riporti quasi sempre in vita da un checkpoint posizionato convenientemente piuttosto che da una delle rare aree di risparmio remote dimostra che non dà al giocatore un sfida. vuole frustrare.

READ  Ci vuole un milione di volte al mese per vendere - giochi - notizie

L’unico lato negativo che devo dargli i combattimenti con i boss è che, nella seconda metà, si ripetono spesso combattimenti contro i formidabili combattenti Kozu (creature simili a uccelli originate da Samos), ma fortunatamente quegli incontri sono stati così soddisfacenti in termini di gameplay che non lo farebbero. Li fa incazzare comunque.

terrore metroid

Un’altra sorpresa positiva è che Dread osa essere vecchia scuola in termini di level design. Che dobbiamo anche guardare molto la mappa in questo segmento e il regolare backtracking è qualcosa che non ho mai sospettato, ma in realtà sto commentando molto, in un moderno Metroid? Non osavo sognarlo. Mi aspettavo una certa quantità di “fluidità” per un pubblico moderno, ma il terrore spesso osa nascondere il percorso corretto della prossima forza dietro un fragile pezzo di muro in modo che non sia immediatamente evidente che può rompersi. Senza compromessi, come dovrebbe essere.

Lo adoro, perché il gioco mi costringe a esaminare attentamente l’intero design dei livelli e a chiedermi più e più volte: “Come potrebbe uno sviluppatore progettare questo?” Prima che finalmente capissi cosa dovevo fare. Quindi ho riattaccato un totale di tre volte, inclusa una volta in cui ho pensato onestamente di arrendermi… fino a quando non sono tornato sui miei passi e alla fine ho notato un suggerimento ambientale intelligente e sottile. Tutta questa frustrazione si trasforma improvvisamente in euforia: solo i migliori metrovania sanno e osano provare quella sensazione.

Sono anche molto soddisfatto degli sforzi che MercurySteam ha fatto per garantire la storia complessiva della serie e il ruolo che Samus svolge in essa. L’orrore riprende proprio da dove si era interrotto Fusion, in un mondo in cui i Metroid titolari sono stati spazzati via e dove i parassiti X più pericolosi hanno prosperato. L’orrore rispetta questo status quo abbastanza da costruirci sopra in modo creativo. Quindi non ci sono colpi di scena a buon mercato “gotcha!” Dread sta cercando rispettosamente di portare la tradizione dei giochi precedenti nei nuovi sviluppi, e ha avuto un grande successo.

È anche bello vedere quanta fiducia trasuda Samus senza dover dire una parola, che è una risposta rinfrescante a tempi migliori prima del goffo assassinio di un altro personaggio M. Metroid Dread è un gioco per amore del gameplay, ma il fatto che lo scheletro narrativo colleghi tutto al resto della serie in modo soddisfacente è la glassa di una torta di quasi vent’anni.

terrore metroid

Se Metroid Dread ha un problema, è la mancanza di una vera apertura. In altre parole, l’illusione della libertà è sottilissima qui, e diventa presto chiaro che c’è sempre un solo percorso che ti farà effettivamente progredire attraverso questo labirinto. Proprio come Fusion, in altre parole, mentre Super Metroid era molto più bravo a vendere l’idea di poter riorganizzare (o addirittura saltare) alcune parti di quel percorso.

READ  Il prossimo CEO di Overwatch 2 lascia Blizzard - Gaming - Notizie

La mappa è ancora un enorme labirinto, ma è un peccato che la tua libertà di movimento sia spesso limitata tra determinate aree, ad esempio attraverso porte che possono essere aperte solo da un lato. Questo mi ha impedito di avere la possibilità di prendere una corsia laterale alcune volte, ad esempio per cercare potenziamenti per i razzi. È solo un rompicapo – Fusion aveva una configurazione quasi identica – ma si stringe un po’, soprattutto considerando quanto sia audace il gioco in termini di ostacoli.

Un problema minore, ma che devo affrontare, è che non c’è niente che apprezzi davvero in Super Metroid: Unity. È un’emozione che è stata a lungo associata ai classici giochi Metroid; Una sensazione che è notevolmente rafforzata dai pianeti cavernosi oscuri delle parti precedenti. Questa sensazione si trova purtroppo un po’ in Metroid Dread.

Questa è un’arma a doppio taglio chiamata con una bella grafica. Ogni stanza in Dread è splendidamente progettata e contiene una quantità sorprendente di dettagli (come un gigantesco alieno morto che viene sezionato da un robot), ma lo sfortunato risultato è che quei distinti sentimenti atmosferici di vuoto e isolamento non hanno lo spazio per stabilirsi in . mostrarti. Anche questo è tutt’altro che un rompicapo, data la qualità complessiva dell’immagine che si ottiene in cambio, ma sottolinea ancora una volta quanto sia insostituibile un capolavoro come il Super Metroid.

terrore metroid

E per quanto riguarda gli EMMI? I sette robot killer valgono la quantità di attenzione che hanno ricevuto nei materiali promozionali negli ultimi mesi? affatto. Come il SA-X in Metroid Fusion, dovrebbe farti sentire ansioso e irrequieto (da qui il titolo), ma ciò accade raramente, in parte perché non possono pattugliare ovunque. Di solito è facile dire in quali aree stanno vagando. C’era solo un EMMI che mi ha dato un colore diverso di feci – il colore che incontri sott’acqua e puoi vedere attraverso i muri – ma credimi quando dico che si sentivano piuttosto contorti e costretti a giocare a un gioco con un tasso di uccisioni sorprendente per Metroidvania.

Ad ogni modo, tutti questi aspetti negativi risaltano davvero solo se metti Dread nella struttura dei precedenti classici di Metroid e poi li confronti da vicino. Perché quello che sostanzialmente voglio trasmettere è che questi spagnoli hanno fatto l’impossibile: creare un Metroid classico davvero buono! E in un mondo in cui il termine Metroidvania non solleva alcun punto interrogativo. Con i valori di produzione per il 2021, wow! Quindi fai di più, MercurySteam; Ti prometto che non dubiterò mai più di te. E… per favore non metterci vent’anni, ok?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24