Nei giochi mondiali hanno i loro giochi

AP

NOS Sport

Sono le Olimpiadi? numero. Sono i Giochi Mondiali. Ti senti come le Olimpiadi? sì. Non ci sono anelli né fiamme ardenti “eterne”, ma sono stati adottati diversi simboli olimpici, come testimonia la cerimonia di apertura.

Dal nulla, il Green Goblin sorvola lo stadio di protezione a Birmingham, in Alabama. Nel frattempo, la leggenda del funk Bootsy Collins guida gli spettatori attraverso la storia della città americana, che ha svolto un ruolo importante nel movimento afroamericano per i diritti civili dall’inizio degli anni ’60. Città anche di lavoratori, di carbone e di acciaio. E una città che vuole mostrare al mondo la calda “magia del sud”.

I portabandiera (il giocatore di bocce olandese Dennis Blankenzie e il giocatore di Corvette Lorenz Leeuwenhoek in rosso, bianco e blu) camminano verso lo stadio durante uno spettacolo di campagna. Ci sarà musica, uno spettacolo di luci e un fantastico drone, e anche i World Games saranno ufficialmente aperti. Non da un funzionario esperto, ma da un giovane sindaco di Birmingham, Randall Woodvin.

Giochi mondiali

Il sindaco Randall Woodvin apre i Giochi Mondiali

Non sorprende quindi che i Giochi Mondiali, che si svolgeranno fino al 17 luglio, siano meglio descritti come Giochi Olimpici per gli sport non olimpici. Korfball, squash e biliardo sono i generi più conosciuti, ma c’è anche una sezione più oscura e meno conosciuta. Canoa Polo, Globe e Lacrosse per esempio.

Ci sono sport che alcune persone non riconoscono e per i quali non si qualificano come tali: bowling, ballo e frisbee.

compagnia pelosa

Per dieci giorni formano una squadra diversificata a Birmingham. Gli olandesi sono attivi in ​​16 sport su 34 in questo evento. Mike Schlosser è il campione del mondo nel tiro a segno, ma non in un evento olimpico e quindi è ai Giochi Mondiali. “Ma in realtà lo tratto come uno dei tornei a cui gioco”, dice. Nella migliore delle buone pratiche sportive, ha saltato la cerimonia di apertura, perché il suo campionato inizia il giorno dopo.

READ  L'allenatore di Formula 1 sbatte Hamilton dopo aver toccato Verstappen

Così come si esprime TeamNL alle Olimpiadi, lo fa ai World Games: in arancione, può essere riconosciuto tra centinaia di altri atleti. “Dobbiamo sembrare una squadra. Penso che sia importante”, afferma lo chef Jan Sijok van der Boes. La missione di Van den Bos è plasmare ulteriormente quell’unità, per coinvolgere l’organizzazione ombrello dello sport NOC*NSF in modo più enfatico nello sport e nell’evento.

  • NOS

    Le compagnie di bandiera Laurens Leeuwenhoek e Denise Blankenzee
  • NOS

    L’ingresso della nazionale olandese ai Giochi Mondiali

Korfbalbond KNKV, con il quale van den Boss è stato associato per molti anni come allenatore della nazionale, è stato la leadership organizzativa dall’inizio di questo secolo. “Vogliamo unirci a NOC*NSF con i World Games. Questo evento dovrebbe diventare parte dell’ombrello sportivo, proprio come le Paralimpiadi e le Olimpiadi della Gioventù”.

“Speriamo che il risultato sia che ci sarà supporto per eseguire buoni programmi di allenamento e che ci sarà l’attenzione dei media. Questi sport sono importanti. Questi sono i migliori atleti che hanno dedicato molto tempo alla loro passione”.

Cinque anni fa, Van den Boss ha avuto lo stesso incarico all’edizione di Wroclaw, in Polonia. “Ma poi c’era molto vento contrario. Ora sento che la marea è cambiata e il vento è dietro di noi”.

diritto di esistere

Questa sensazione potrebbe essere vera. Anke van Zaanen, Presidente del Consiglio di Amministrazione di NOC*NSF, sarà a Birmingham durante i primi giorni dei Giochi Mondiali per “dare un assaggio dell’evento” e parlare apertamente a favore dell’esistenza di questi sport meno conosciuti.

Qui puoi sentire e vedere che c’è un evento. Reception, arredamento in città – molto bello da vedere.

Gli arcieri Samantha Greiner e Dennis Blankenzie

Gli atleti ai World Games devono pagare molto per se stessi, per qualche motivo non per partecipare a tutti i tornei. Ma molti atleti ne parlano. Sono ricompensati con un’atmosfera olimpica, che potrebbe anche essere definita una sensazione da World Games.

“Quando giochiamo un campionato europeo o una Coppa del mondo, spesso le persone in quella città non si rendono nemmeno conto che l’azione è nella loro città”, affermano i giocatori di bocce Samantha Greiner e Dennis Blankenzie. “Qui puoi sentire e vedere tutto ciò che c’è in un evento. Il ricevimento, l’arredamento della città: così bello da vedere.”

Sono le Olimpiadi? numero. Sono i giochi globali. Ti senti come le Olimpiadi? numero. Sono i giochi globali.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24