“Non voglio smettere di fumare, non trovo la motivazione” | Ha confessato

“Come matricola volevo essere un duro. Sono stato uno dei primi ad adottare e quindi il più giovane della classe. Piccolo, piatto come un centesimo e senza le mestruazioni, quindi il ragazzo perfetto per fare il prepotente. Ovviamente non volevo, quindi prima delle vacanze di Natale mi preparavo e mi mettevo i tacchi E ho iniziato a fumare come una delle prime ragazze della classe. Anche i miei genitori fumavano, quindi potevo facilmente rubare loro le sigarette.

Siamo passati ormai a trent’anni di distanza, i miei genitori hanno smesso da tempo e fumo ancora. Mia figlia ora ha 13 anni a pieno titolo. Fortunatamente, pensa ancora che fumare sia disgustoso, ma non posso sopportare di pensare che presto fumerà davanti alla scuola. Sfortunatamente, non sto dando un buon esempio. Non fumo mai in casa, ma fumo in giardino. Mia figlia lo sa. Neanche loro sono contenti del mio lavoro. Lavoro in un asilo nido. Non è consentito fumare davanti ai bambini, quindi devo sempre camminare un po’ e questo è consentito solo durante le pause. Poi rimango lì sotto un riparo sotto la pioggia, a tirare fuori la sigaretta. Triste, a volte mi sento un emarginato.

brontolare

Mio marito mi ha sempre lasciato fare a modo mio, ma si lamenta sempre più del costo. Fumo mezzo pacchetto al giorno, il che significa che spendo circa 1400 euro all’anno in sigarette. Possiamo anche goderci una vacanza lì. Dico sempre che lo faccio con i miei soldi. Ha una moto, che non giova al resto della famiglia. E sì, so che non è vero, ci sono buone possibilità che soccomberò a malattie cardiache o cancro. È tutto vero eppure non voglio fermarmi.

READ  Nati morti in donne non vaccinate dopo l'infezione da corona

L’ho provato innumerevoli volte ovviamente. Ma poi mi sento meno a mio agio nella mia stessa pelle. Il fumo mi costringe a fare delle pause di tanto in tanto e a rilassarmi. Inoltre, mantengo bene il mio peso. Senza troppi sforzi, indosso ancora una taglia 36. Il fumo uccide l’appetito e quando ho voglia di uno spuntino come patatine, prendo un mozzicone di sigaretta. Durante i periodi in cui mi fermavo, iniziavo a fare spuntini e ad annusare e ingrassavo subito di qualche chilo. Inoltre, il mio metabolismo stava rallentando.

Stimolare

Il problema è che non riesco a trovare il motivo. Sto bene. Mi alleno regolarmente in palestra e corro senza sforzo. Il mio aspetto non ne risente, anzi, anzi. All’ultimo esame, anche la pressione sanguigna e la capacità polmonare erano più elevate. Per le volte in cui mi sono fermato, l’ho fatto per gli altri. Perché mi vergognavo se provavo di nuovo pietà al riparo. Perché volevo essere un buon modello per i miei figli. Perché mio marito si è lamentato del costo. O per paura che i genitori dei bambini del mio piccolo gruppo possano pensare che abbia un cattivo odore. Ma se devo essere onesto, non starò mai con me stesso. Amo fumare e mi fa sentire bene. Quest’anno, per la prima volta il 1 gennaio, non ho provato a smettere. Perché se mai mi fermo di nuovo, lo farò se ne avrò voglia anch’io. Non per compiacere gli altri! “

La sezione confessione è basata su storie vere. Questo articolo è apparso su VROUW (ogni sabato su De Telegraaf).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24