TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Perché così tanti bambini muoiono di Covid-19 in Brasile – Wel.nl

Più di 362.000 persone sono morte finora a causa del virus Corona in Brasile. Questo lo rende il paese più colpito al mondo, dopo gli Stati Uniti. Ieri 3.459 persone sono morte in un giorno a causa del Covid-19. Queste non sono le uniche persone anziane. Sono morti in totale 1.300 bambini. Scrive per BBC News.

Molti bambini che si ammalano gravemente o muoiono di corona hanno patologie sottostanti, come diabete o malattie cardiovascolari. L’infezione da Luhana Tavares del Children’s Hospital di Fortaleza dice che spesso sono in sovrappeso. Ma questo non si applica a tutti loro. A volte i bambini piccoli devono anche affrontare una grave risposta immunitaria al virus, che causa infiammazione negli organi vitali.

Pertanto, secondo una ricerca condotta dalla dott.ssa Fatma Mariño dell’organizzazione non governativa Vital Strategies, è sbagliato pensare che i bambini piccoli non corrano il rischio di morire a causa di Covid. Tra febbraio 2020 e il 15 marzo 2021, almeno 852 bambini fino a 9 anni sono morti a causa del Covid-19, inclusi 518 bambini di età inferiore a 1 anno. Marinho stima che siano almeno il doppio dei bambini, perché così pochi sono fatti su questi gruppi di età. Includendo i tassi di mortalità per altre cause di morte, raggiungerà 2.060 bambini di età inferiore ai nove anni, inclusi più di 1.300 bambini.

“I più vulnerabili sono i bambini neri provenienti da famiglie povere. Hanno le peggiori possibilità di ottenere aiuto e quindi sono maggiormente a rischio di morte”, ha detto Marinho a BBC News. Gli ospedali sono difficili da raggiungere per le comunità povere e hanno maggiori probabilità di contagiarsi a vicenda perché molti di loro vivono in piccole case. “Inoltre, i bambini spesso soffrono di malnutrizione, che è dannosa per il sistema immunitario”, spiega il ricercatore.

READ  Coronavirus: il calo maggiore di CI da metà marzo
Bron (nene): notizie della BBC