Sparta – enola.be

Ulrich Seidl racconta ancora una volta una storia non convenzionale e provocatoria. Nel ruolo principale c’è un pedofilo, un uomo autoironico che lotta con i suoi sentimenti sessuali e l’amore mal riposto per i bambini. Sparta È un film interessante ma difficile che suscita i sentimenti più scomodi.

Sparta forme dittico con Rimini, il precedente film di Seidl del 2022. In esso, la pop star disordinata Richie Bravo scopre il ventre di una città costiera italiana in un grottesco esperimento di sesso e turismo immorali. Richie Bravo era già una figura controversa, ma suo fratello Ewald lo incarna Sparta Un argomento molto più delicato. Il film segue un uomo austriaco che fin dall’inizio è chiaramente in lotta con se stesso. Fa visita al padre demente, tormentato dai ricordi della guerra, e vaga per i corridoi della casa di cura. È difficile per lui fare sesso con la sua ragazza e, mentre gioca con i ragazzi del vicinato, scopre gradualmente i sentimenti nascosti che lo rendono un estraneo.

Quando si trasferisce in Romania per iniziare una nuova vita, il film diventa sempre più oscuro. Ewald sta ristrutturando una vecchia scuola e dando lezioni di judo a un gruppo di ragazzi. Le sue intenzioni oscillano tra tenerezza e totale trasgressione, una decisione che devi costantemente affrontare come spettatore. Costruisce un alto muro intorno alla scuola per tenere lontani occhi indiscreti, creando un misterioso spazio sicuro per i ragazzi. Si sentono più sicure lì che con i loro genitori, dove la mascolinità tossica prende il sopravvento, ma finiscono con un uomo la cui cura e amore sono ugualmente deboli.

READ  Gordon trova l'amore incondizionato con i suoi cani

Un film sulla pedofilia è destinato a suscitare polemiche. Quindi quello fu il rilascio Sparta Fu interrotto da un articolo in Der Spiegel. La rivista tedesca ha affermato che gli attori bambini non professionisti, provenienti da diversi villaggi, sono stati trattati in modo inappropriato durante le riprese. Nel frattempo queste accuse sono state smentite da diversi membri della produzione, ma non è ancora del tutto chiaro se i bambini sapessero la verità sul film durante le riprese.

Ora che il film è finalmente uscito nelle sale, sappiamo che Seidl voleva soprattutto realizzare un film profondamente scomodo. Le intenzioni e i sentimenti del personaggio risultano subito chiari. Sebbene Seidel scelga di non far mai commettere atti criminali al suo protagonista, le scene in cui Ewald filma i ragazzi o fa il bagno con loro sono già abbastanza brutte. Sparta Non è una semplice forma di intrattenimento, ma vuole far riflettere lo spettatore su cose che preferiresti non affrontare.

È quindi un film spiacevole, sia per lo spettatore che vede continuamente come Ewald cerca di controllare i suoi impulsi, sia per l’attore stesso che, oltre all’evidente possibile collegamento con l’argomento, deve simpatizzare con il ruolo. Pieno di disprezzo per se stessi e desideri terribili. L’attore Georg Friedrich lo fa con grande credibilità. Utilizzando lo stile visivo minimalista di Seidel, le tecniche cinematografiche simili a quelle del documentario e la deprimente Romania contemporanea come sfondo, Friedrich crea un ritratto crudo di un uomo intrappolato in un mondo interiore indiscutibile.

Senza voler suscitare totale simpatia, Ulrich Seidl ci riesce Sparta Per dare uno sguardo diverso a un problema che di solito viene ignorato finché non accade qualcosa di irreversibile. Questo è un film controverso e opprimente e sicuramente non è per tutti gli spettatori.

READ  Oscar e il lupo e la protesta silenziosa del maglione splendente

Sparta Lo si potrà vedere dal 19 al 23 settembre al De Cinema di Anversa.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24