Ucraina: l’esercito russo si prepara a un’operazione più lunga, programma prorogato a ottobre | All’estero

Questo è successo la scorsa notteSecondo l’intelligence ucraina, l’esercito russo si sta preparando per un’operazione più lunga in Ucraina. Il capo dell’intelligence militare della GUR Vadim Skipetsky ha affermato che la sua agenzia ha informazioni secondo cui la leadership militare russa ha esteso i suoi piani di guerra per altri 120 giorni fino a ottobre.

Allo stesso tempo, Skibitsky ha affermato che la Russia aggiorna i suoi piani ogni mese e che ulteriori sviluppi dipendono principalmente da come si sviluppano i combattimenti nell’Ucraina orientale. Questo è dentro rapporto Giornaliero Da Istituto per lo studio della guerraÈ un istituto di ricerca sugli affari militari con sede negli Stati Uniti.

Il vice capo della GUR aveva già dichiarato a fine maggio di ritenere possibile che le “ostilità attive” potessero continuare fino alla fine dell’anno poiché il presidente russo Vladimir Putin non intendeva abbandonare i suoi piani per conquistare l’Ucraina.

Questa guerra continuerà. Per quanto tempo verrà prolungata la fase attiva – a settembre, ottobre o fino alla fine dell’anno – dipenderà dalla nostra resistenza, dallo stato delle nostre forze armate e dagli aiuti che riceveremo, ha affermato Skipetsky in un’intervista. Crimeail canale di informazione regionale della filiale ucraina RFE / RL (RadioFreeEurope / RadioLiberty).

regalo per Putin

Le elezioni regionali si terranno in Russia l’11 settembre. Legata a questa data è la possibilità di tenere un referendum o altri eventi nei territori occupati. Il 7 ottobre è il compleanno di Putin, ha 70 anni e tutti diranno che l’esercito vorrà fargli un regalo”.

Le richieste dell’Ucraina per gli aiuti occidentali in armi stanno diventando disperate poiché diventa sempre più chiaro che la Russia vuole prolungare la guerra per vincere grazie alla sua supremazia materiale. Il capo del comando settentrionale delle forze armate ucraine, Dmitry Krasilnikov, ha affermato in precedenza che l’esercito ucraino non dispone di artiglieria a lungo raggio. Ha detto che l’artiglieria russa è molto meglio della fanteria ucraina. Il consigliere del governo ucraino, Oleksandr Danilyuk, ha affermato che l’esercito russo è meglio equipaggiato, il che potrebbe essere cruciale in un conflitto prolungato, aggiungendo: “Hanno più risorse di noi e non hanno fretta”.

READ  La più grande centrale elettrica a carbone dell'Australia chiude: 'Il solare e l'eolico costano meno' | Finanziario

impianto chimico

Nel frattempo, i combattimenti sono continuati nell’Ucraina orientale senza significativi guadagni territoriali. Dopo settimane di attacchi e bombardamenti, la Russia ha in gran parte preso il controllo della strategica città industriale di Sheferodonetsk. Tuttavia, l’esercito ucraino non si arrende e mantiene il controllo dell’impianto chimico di Azot. Lo ha annunciato ieri sera il governatore della regione, Sergei Haiday.

Secondo le informazioni ucraine, circa 800 persone si sono rifugiate in diversi bunker sotto l’impianto. Si prenderà cura di 200 dipendenti dello stabilimento e di 600 residenti della città. Sabato, un gruppo separatista sostenuto dalla Russia ha affermato che presso l’impianto di azoto erano presenti anche tra i 300 e i 400 combattenti ucraini.

Il bombardamento russo dell’impianto ha causato un grave incendio dopo la fuoriuscita di petrolio, secondo il governatore. Non si sa se l’incendio sia ancora in corso. Nella città di Avdiivka nella vicina provincia di Donetsk, che comprende un altro stabilimento chimico, i media russi hanno riportato la comparsa di un’enorme nuvola di fumo dopo un’esplosione.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha fatto ancora una volta una campagna per l’adesione del suo paese all’Unione europea nel suo videomessaggio la scorsa notte. © Schermata di Telegram

Zelensky

Ieri sera il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lanciato nuovamente una campagna per l’adesione del suo Paese all’Unione Europea. È convinto che una decisione sullo status di candidato dell’Ucraina rafforzerà anche l’UE.

Allo stesso tempo, Zelensky, nel suo discorso video quotidiano, ha criticato le persistenti preoccupazioni di alcuni paesi dell’UE riguardo a questa situazione: “Cosa si dovrebbe fare in Europa affinché gli scettici si rendano conto che tenere l’Ucraina fuori dall’UE danneggia l’Europa?”

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato sabato durante una visita a sorpresa a Kiev che l’esame della domanda di adesione dell’Ucraina all’Unione europea, svoltosi a marzo, si concluderà venerdì. La Commissione formulerà quindi una raccomandazione sullo status di un potenziale candidato per l’Ucraina, senza pregiudicare o fissare un calendario per l’ammissione finale.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24