Un operatore ospedaliero italiano è assente da 15 anni. Con mantenimento dello stipendio – Wel.nl

La stampa italiana lo ha soprannominato “il re del default”. Un dipendente dell’ospedale ha battuto il record nazionale per non apparire al lavoro per 15 anni. Lui è stato arrestato.

Secondo le forze dell’ordine, il dipendente ha continuato a percepire il suo stipendio guadagnando così uno stipendio complessivo di 538.000 euro, mentre dal 2005 non si reca all’Ospedale Puglis Chiachio di Catanzaro.

L’uomo ha ora 67 anni ed è accusato di estorsione e frode. Viene anche esaminato il comportamento di sei manager, che hanno reso possibile l’assenza.

Nel 2005, l’uomo avrebbe minacciato il direttore dell’ospedale di non presentare un rapporto sulla sua assenza. Quando il manager va in pensione, l’uomo può fare quello che vuole. Non ha verificato la sua presenza, né il suo successore né il dipartimento delle risorse umane.

Un grosso problema
Nel 2016 è stata approvata una legge contro l’assenteismo indecente nel settore pubblico quando l’entità del problema è stata resa nota attraverso alcune indagini di alto profilo.

Ad esempio, la polizia ha scoperto attraverso l’impiccagione di telecamere segrete che 35 dipendenti del comune di Sanremo avevano truffato per almeno due anni, ad esempio facendo il check-in e poi andando a pagaiare. Avevano anche un’ora dal loro partner, quindi potevano fare acquisti da soli.

Bron (nene): Watchman
READ  Borse europee in calo per prese di profitto

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24