AEX è leggermente più alto sul riluttante Damrak

ABM
Martedì 2 novembre 2021 17:52

Martedì la borsa di Amsterdam ha chiuso in leggero rialzo. Con una chiusura di 812,29 punti, l’indice AEX è salito dello 0,1 percento.

Tecnicamente, i mercati azionari sono in buona forma, secondo lo specialista di investimenti Justin Blickmollen di Lynx. Tuttavia, ci sono molti rischi da un punto di vista economico: “La ripresa economica vacilla, c’è carenza di chip e le banche centrali stanno valutando di eliminare gradualmente le misure di sostegno. Tassi di interesse più elevati rappresentano anche un rischio per l’aumento dei prezzi”.

D’altra parte, i forti risultati trimestrali “e questi giustificano in gran parte l’aumento dei prezzi”, secondo Blickmoulin. “Inoltre, i mercati azionari sono stati in grado di raggiungere posizioni più elevate ripetutamente negli ultimi mesi, nonostante molte incertezze”.

Secondo l’analista di mercato di AvaTrade Naim Aslam, ci sono diversi punti chiave in agenda alla fine di questa settimana che potrebbero spostare i mercati: la decisione sui tassi di interesse della Fed, [Amerikaanse] I numeri di lavoro e la riunione dell’OPEC.

La Fed prenderà la sua decisione sui tassi mercoledì sera e sarà chiaro se la banca centrale statunitense inizierà il tapering questo mese. Gli economisti di UniCredit prevedono che la Fed inizi a eliminare gradualmente il suo programma di acquisto di asset da 120 miliardi di dollari al mese a metà novembre. Secondo la banca italiana, ciò avverrà con incrementi di 15 miliardi di dollari al mese, con il programma che si concluderà a giugno 2022.

Secondo il FedWatch Tool di CME Group, la maggior parte del mercato sta attualmente scontando un rialzo dei tassi di almeno 25 punti base nel giugno 2022. All’inizio di ottobre, si prevedeva generalmente che il mercato assistesse a un rialzo dei tassi iniziale non prima dell’ultimo trimestre del 2022. Il tasso sui fondi federali è stato scambiato tra lo 0,00 e lo 0,25 percento da marzo 2020.

READ  Il numero di passeggeri dei traghetti in Europa è dimezzato durante il Corona

Sul fronte macroeconomico, martedì sono stati presi in considerazione i PMI manifatturieri dell’Eurozona. L’industria tedesca in ottobre è cresciuta meno rapidamente di quanto precedentemente previsto, mentre il rallentamento in Francia è stato meno pronunciato di quanto si pensasse.

Il PMI manifatturiero in tutta la zona euro è sceso a 58,3 da 58,6 di settembre. I numeri preliminari hanno indicato un calo inferiore a 58,5.

L’economista di Markit Chris Williamson ha notato che i produttori stavano vivendo un deterioramento della situazione della catena di approvvigionamento, che ha chiaramente influenzato la crescita della produzione. Anche i responsabili degli acquisti erano preoccupati per l’aumento dell’inflazione. Williamson prevede mesi difficili per l’industria manifatturiera della zona euro.

L’EUR/USD è stato scambiato a 1,1577 vicino alla chiusura di martedì. Il greggio West Texas Intermediate è sceso dell’1% a 83,30 dollari. Il rendimento dei titoli statunitensi a 10 anni è sceso all’1,54%.

Le alzate e i bassi

ASMI ha preso il comando in AEX, generando un profitto di circa il 4%. Inoltre, Wolters Kluwer stava andando bene prima che i libri venissero aperti. Il titolo è salito del 2%.

Il DSM è leggermente più alto dopo i numeri. Degroof Petercam ha visto la possibilità di aumentare il prezzo indicativo da € 187,00 a € 190,00 senza modificare Mantieni consigli.

ArcelorMittal è stato il più grande perdente nell’indice AEX, perdendo quasi il 4%. I prezzi del minerale di ferro in Cina sono sotto forte pressione. E ha perso la Royal Dutch Shell di oltre l’1,5%.

A Midkap, InPost ha guadagnato oltre il 5% e le azioni di Alvin sono aumentate del 3%. Le azioni di AMG e Intertrust sono scese dal 3 al 4%.

READ  L'economia italiana crescerà di almeno il 5,8% quest'anno, dice il ministro

L’OCI ha perso più del 2%. L’8 novembre OCI rimborserà la parte del bond che scadrà nel 2024. Grazie a questo rimborso, OCI prevede di ridurre le spese per interessi di circa 14,5 milioni di dollari l’anno a partire dal 2022.

Ad AScX, Kendrion ha perso più del mezzo percento dopo i numeri. Secondo gli analisti di Degroof, Kendrion mantiene il controllo, nonostante le sfide dell’azienda.

Tra i maggiori perdenti nelle piccole imprese, anche dopo i numeri, c’è ForFarmers con una perdita di oltre il 4%. Per KBC Securities, i numeri sono stati un motivo per rimuovere il titolo dalla lista di acquisto. Degroof Petercam ha deciso di abbassare l’obiettivo di prezzo per lo specialista dei mangimi per animali.

Il leader in AScX è stato Vivoryon, che è cresciuto di quasi il 7%. Le azioni di Lucas Pauls e Avantium sono aumentate del 2-3%.

Classifica di Wall Street

In prossimità della chiusura di Amsterdam, i mercati azionari statunitensi hanno registrato un lieve rialzo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24