Andare in Italia ha un effetto “molto positivo” su Sunoda

Dopo un ottimo debutto in F1 in Bahrain, è arrivato secondo con due punti, Yuki Sunoda Serie di gare deludente. Ha commesso degli errori in quattro gare di fila e non ha vinto in quel periodo. Helmut Marco, Red Bull e Alpaca auri Segno per risvegliare i giapponesi e Vai in Italia dalla Gran Bretagna. Lì, fino al Gran Premio dell’Azerbaigian, Sunoda è stata strettamente sorvegliata dal capo squadra Franz Toast. Sembra aver avuto un effetto immediato, si è qualificato per la Q3 per la prima volta a Baku e ha ottenuto il suo miglior risultato di gara in F1 in P7.

Mir su Yuki Sunoda:

“Ho avuto dei weekend difficili prima di Pak. Quindi il risultato lì ha dato una buona impressione. Rispetto alle gare precedenti, la mia produzione è stata molto migliore del solito, e mi sentivo pronto dal VD1, “ha detto Sonoda. Il GP di Francia, a suo avviso, nel prossimo fine settimana, la mossa ha aiutato molto in questo”. tempo in fabbrica, ho letto il nostro approccio alla settimana delle corse e ho rivisto i problemi precedenti con l’auto. Abbiamo adottato un approccio leggermente diverso e abbiamo avuto più conversazioni. Ha funzionato bene. Mi sono classificato in Q3 per la prima volta in qualifica e penso che abbiamo stabilito una nuova base su come affrontare una gara. “

Così, dopo la gara di Baku, Sunoda è tornato in Italia, non in Gran Bretagna, come aveva fatto dopo le prime cinque gare della stagione. Il ventenne giapponese sembra aver digerito bene quella mossa, e ora vede che sta iniziando a dare i suoi frutti. “Il tempo e il cibo sono buoni. Posso passare più tempo qui a parlare con gli ingegneri in fabbrica. Trasferirmi in Italia è la decisione giusta e per me una delle più positive”.

READ  Il Marocco acquisisce Mercedes in Italia con fondi di crowdfunding

Quindi il Gran Premio di Francia il prossimo fine settimana. Secondo Sonoda, correrà su un terreno familiare per la prima volta dal GP di Spagna al Paul Ricard. “Monaco e Pakistan sono completamente nuovi per me, quindi questo sarebbe un fattore positivo [dat ik weer race op een circuit dat ik ken]”Dice l’autista dell’Albatros. Si aspetta che l’usura delle gomme abbia un ruolo nel round francese, che è molto diverso dai round di Monaco e Azerbaigian. “Questa è una pista molto piatta, senza muri a differenza delle gare precedenti. Ci sono grandi piste di fuga, quindi non devo stare molto attento nel mio approccio per trovare il limite. “

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24