Aperta in Italia l’agricoltura verticale ipogea

Il 15 settembre 2023 è stata ufficialmente inaugurata a Torrita di Siena, in Toscana, la Tunnel Farm, una vertical farm progettata e realizzata dall’ingegner Matteo Benvenuti, fondatore e amministratore del Gruppo Vertical Farm Italia. “Per costruire un progetto come questo ci vuole tenacia, follia, un’idea forte, una solida collaborazione e tanta etica del lavoro.”


Matteo Benvenuti

“Superando ogni aspettativa, l’inaugurazione ha avuto un grande successo. Abbiamo accolto più di 400 visitatori provenienti da tutta Italia, da altri Paesi europei e dagli Stati Uniti. Il progetto ha avuto una buona accoglienza a livello regionale e nazionale. Eugenio Giani, governatore della Era presente anche la Regione Toscana, che ha realizzato il progetto e lo ha realizzato: un grande onore per tutti” ha detto Matteo.

“L’idea è nata sei anni fa durante la transizione tra il precedente e l’attuale consiglio comunale. Entrambi i consigli hanno concordato un progetto per ricreare un vecchio rifugio antiaereo della Seconda Guerra Mondiale che corre sotto il centro storico di Torita. Il vantaggio della termoconversione del tunnel -proprietà igrometriche, con temperatura e umidità pressoché costanti durante tutto l’anno. , per questo è stato sviluppato il progetto di installazione di una vertical farm a basso impatto energetico. L’unico consumo energetico è infatti quello dell’illuminazione delle piante.”

Oltre alla coltivazione, si è deciso di utilizzare l’impianto per scopi didattici e di ricerca e sviluppo di attrezzature nel settore agritech. “La fattoria verticale offre uno spunto per raccontare in una mostra la storia dell’agricoltura e dell’orticoltura a Torita e dintorni, e come questa attività abbia reso possibile una qualità di vita che molti nella nostra regione ci invidiano”, continua Matteo. “In un lontano passato, che inizia nel periodo etrusco-romano e termina in un periodo futuro, ma in realtà nel presente, l’orticoltura si svolge nelle fattorie verticali.”

READ  "Proprietà e crescita in Italia" - Trends Magazines on the System

Secondo l’ingegnere, la vertical farm è uno strumento per crescere in un piccolo spazio, ma il modo in cui questa vertical farm viene incorporata in un progetto gli conferisce un valore aggiunto.

Uno dei pochi esempi di agricoltura verticale sotterranea
“Si tratta di uno dei pochi casi al mondo di coltivazione in ipogeo e il primo di proprietà di un Comune. L’investimento è stato accettato integralmente dal Comune di Torita di Siena. Considerando i diversi obiettivi dell’impianto, abbiamo scelto diverse colture. Per coltivare : lattuga, radicchio, barbabietola rossa, spinaci, erbe aromatiche, prezzemolo e non solo verdure a foglia come il basilico, ma anche ortaggi a frutto come zucchine, cetrioli e pomodori.”

“Ci sono 530 ortaggi a foglia e 24 ortaggi a frutto in una superficie totale di meno di 6 metri quadrati. Lo stesso numero di piante avrebbe richiesto 50 metri quadrati nella coltivazione all’aperto! Coltiviamo continuamente e valutiamo la resa. Una volta completata la coltivazione in verticale L’azienda agricola è pienamente operativa, produrrà dai 30 ai 40 kg al mese, un risultato molto basso, con un consumo energetico.”

L’agricoltura verticale utilizza un sistema di coltivazione chiuso e completamente automatizzato sul substrato. Tutte le operazioni di coltivazione necessarie per fornire le giuste condizioni alle piante possono essere automatizzate tramite un’unità di controllo. L’intero sistema può essere controllato da remoto, semplificando e riducendo così l’amministrazione.

«Anzi, la semina e la raccolta. A farlo saranno tanti volontari preparati delle associazioni locali. E per alcuni compiti particolari Vertical Farm Italia fornirà l’assistenza necessaria. Il ricavato sarà destinato. La mensa comunale e una parte verranno essere donato alle famiglie economicamente vulnerabili”, ha detto Benvenuti.

READ  Il premio Oscar Paul Hawkis arrestato in Italia per abusi sessuali | Mostrare

Tunnel Farm è un’iniziativa ancora in corso e nei prossimi mesi verranno organizzati eventi e visite. Sul sito www.tunnelfarm.it Puoi trovare tutto.

“Ma oltre al primo ampliamento della fattoria in tunnel, stiamo lavorando anche ad altri progetti orticoli che danno una seconda vita alle strutture abbandonate.”

Foto per gentile concessione di Matteo Benvenuti

Per maggiori informazioni:
www.tunnelfarm.it
www.verticalfarmitalia.cloud

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24