BBC: il team Red Bull di Formula 1 nega i disturbi dopo le critiche di Jos Verstappen

Sakhir (ANP/RTR) – La scuderia di Formula 1 Red Bull ha negato alla BBC che ci siano disordini all'interno del team in seguito alle dure critiche di Jos Verstappen sulla situazione che circonda il caposquadra Christian Horner, che è stato prosciolto da comportamenti inappropriati. Secondo il padre del tre volte campione del mondo Max Verstappen: “Le cose non possono continuare come sono adesso e questo porterà ad un'esplosione”, ha detto tra gli altri a De Telegraaf.

Il grande Verstappen aveva dichiarato al quotidiano inglese Daily Mail che la tensione all'interno della squadra sarebbe continuata finché Horner fosse rimasto al suo posto. “La squadra rischia quindi di crollare”. Si dice anche che Verstappen abbia affermato che “Horner sta interpretando la vittima, mentre è lui a causare i problemi”.

Verstappen ha confermato alla BBC di aver parlato con vari media dopo un precedente alterco con Horner.

Un portavoce della Red Bull ha detto al canale britannico che non c'è niente che non va. “La squadra è un’unica unità e siamo concentrati sulle corse”. La Red Bull è riuscita a mettere le turbolenze in secondo piano per un po' con la convincente vittoria di Max Verstappen al Gran Premio del Bahrain. Con Sergio Pérez al secondo posto, la squadra ha ottenuto il maggior numero di punti.

Mercoledì la società madre Red Bull ha scagionato il capo della squadra Horner dalle accuse di comportamento inappropriato dopo un'indagine indipendente. Tuttavia, il caso ha continuato a ribollire dopo che è stata inviata un'e-mail contenente screenshot delle chat di WhatsApp che Horner avrebbe avuto con la donna che ha sporto denuncia contro di lui. Non è chiaro se queste conversazioni fossero reali e chi le abbia diffuse. Jos Verstappen ha negato di esserci dietro l'e-mail. Lo stesso Horner non ha voluto commentare questo.

READ  "Ottimo investimento"

Il Campionato di Formula 1 prosegue la prossima settimana con il Gran Premio dell'Arabia Saudita, che si correrà sabato 9 marzo.

Fonte: Agenzia nazionale di polizia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24