Coronablog – Magnette (PS): ‘Comitato consultivo ha sbagliato’, Settore Cultura insieme al ministro Vandenbroucke

Non è stato possibile recuperare i nuovi messaggi, riprova più tardi.

Blog dal vivo

Magnet, presidente PS: “Abbiamo commesso un errore collettivamente nell’ultimo comitato consultivo”

Il capo del Partito Socialista Paul Magnet ritiene che i politici abbiano commesso un “errore collettivo” durante l’ultima sessione del comitato consultivo. “Capisco la critica al mondo della cultura e sono completamente d’accordo con essa”, ha detto il socialista a L’Echo ai nostri redattori.

Magnette riconosce che non c’era motivo oggettivo per chiudere il settore culturale, ma è stato incluso nella decisione che ha preso di mira tutte le attività interne. “Avremmo potuto impedirlo se il ministro della Cultura avesse fornito una testimonianza basata su criteri come la ventilazione, l’uso delle mascherine e il passaggio del Corona che avrebbero permesso alle istituzioni culturali di continuare a funzionare”.

READ  Gli astronomi stanno cercando lune al di fuori del nostro sistema solare, con risultati interessanti

Il presidente del PS fa anche riferimento a Bénédicte Linard di Ecolo, ministro della Cultura della Comunità francese. Secondo lui, avrebbe potuto impedire la procedura pubblica. Secondo Magnate, i politici dovrebbero usare le vacanze di Natale per screditare la gestione delle crisi, ripristinare la fiducia e lavorare su misure pubbliche.

Oggi il settore culturale si sta già consultando con il ministro Frank Vandenbroek.

Le persone prendono più auto di prima Corona

Le persone prendono l’auto per lavorare più spesso rispetto a prima della crisi di Corona. Ciò è evidente dalla scala della mobilità VAB. “Non solo le persone prendono l’auto più spesso, ma i prezzi del carburante sono aumentati di un quarto rispetto a un anno fa”, ha detto la portavoce Jonny Jones. Il VAB elenca alcuni suggerimenti per l’austerità e fornisce una panoramica dei comuni in cui è possibile fare rifornimento in modo più economico.

Leggilo qui:

Inoltre, Kuurne-Bruxelles-Kuurn non installa tende VIP

Dopo l’Omloop Het Nieuwsblad, è stato annunciato che anche Kuurne-Bruxelles-Kuurne non avrebbe allestito tende VIP all’inizio e alla fine della gara ciclistica classica. “Abbiamo un’alternativa, ma stiamo aspettando il comitato di consultazione”, ha detto Gert Bennis, presidente di Korn-Bruxelles-Korne.

Leggi di più qui:

La Francia sostituisce la tessera sanitaria con la tessera delle vaccinazioni

I medici protestano online contro la politica del ministro Vandebroek e chiedono partecipazione

L’Associazione belga dei sindacati dei medici (BVAS) ha lanciato una protesta online per chiedere un parere sulla politica Covid del ministro della Sanità Frank Vandenbroek (Forwitt). sul posto www.geenstem.be I medici possono pubblicare un selfie, inclusa una maschera per la bocca senza alcun suono scritto su di essa, e lasciare un messaggio. “I medici sono davvero frustrati”, afferma il portavoce della BVAS Peter Bucks.

Deplora il mancato ascolto dei medici (generali) da parte del ministro Vandenbroek dall’inizio dell’epidemia. Secondo l’Organizzazione dei medici, non esiste una consulenza strutturale, per non parlare delle misure adottate nel contesto della pandemia. Sembra che “dalla politica dei test al contact tracing all’intera organizzazione della campagna vaccinale: tutto è stato deciso sulle spalle dei primari medici”.

L’ultima goccia è la possibilità di consentire ai farmacisti di somministrare i vaccini corona. “Con il pretesto che siamo troppo occupati, i farmacisti potrebbero vaccinare in futuro. Ma questo mondo è capovolto”, afferma il portavoce. Secondo lui, il potenziale dei medici non viene utilizzato.

Con la campagna di protesta online, si spera che finalmente il ministro lo ascolti. “Vogliamo incanalare la rabbia dei medici e trasmettere le loro rimostranze personali al ministro”, afferma Buck. La campagna si rivolge non solo ai medici di base, ma anche a medici e specialisti ospedalieri.

Adolescente australiano ignora la quarantena, va a una festa e ora rischia due anni di carcere

Un diciannovenne potrebbe rischiare fino a due anni di carcere per aver festeggiato in una discoteca ad Adelaide, in Australia, mentre era in quarantena dopo essere risultato positivo al Covid. La polizia del Sud Australia è riuscita ad arrestarlo.

READ  Il ristagno nella diminuzione degli infortuni rende difficile annullare le misure Corona

L’adolescente è accusato di non aver seguito le regole della pandemia di Corona. È stato rilasciato su cauzione e comparirà in tribunale il 18 febbraio. Rischia una pena massima di 12.800 euro o due anni di carcere.

L’Australia sta attualmente combattendo la più grande e diffusa epidemia di coronavirus, con una variante dell’omikron che emerge in ogni stato. Nel frattempo, vari stati hanno imposto nuove restrizioni.

La concentrazione di CO2 è stata regolarmente superata: De Lijn dovrebbe sempre aprire i finestrini su tram e autobus

Su tram e autobus affollati, viene regolarmente superata la concentrazione consentita di anidride carbonica di 900 parti per milione (“parti per milione”). Questo è evidente dal campione VRT NWS. Se c’è un passeggero infetto nelle vicinanze, l’alto livello di anidride carbonica aumenta la possibilità di trasmettere il virus. “Ci affidiamo al buon senso delle persone. Se il tuo autobus è pieno, considera di aspettare qualche minuto per il prossimo”, risponde De Lijn.

Leggi di più in questo articolo qui sotto:

Guarda i numeri con meno contagi e 4 milioni di dosi di richiamo

I numeri Corona continuano a diminuire. Ogni giorno vengono contagiate dal virus meno di 6.500 persone, un quarto in meno rispetto al periodo precedente. In media, 136 persone sono ancora ricoverate ogni giorno. Insieme, ora ci sono meno di 2.000 pazienti Covid negli ospedali, di cui poco più di 600 sono in terapia intensiva. 36 persone muoiono ancora ogni giorno per gli effetti del virus.

Trovi tutti i numeri qui:

Buon giorno!

28 dicembre. Anche su “Day of Guys” oggi abbiamo un blog su Corona. Ciao! Il blog di ieri può essere letto qui:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24