De Vries vince la prima giornata di test di Formula 1 sul circuito di Abu Dhabi

Il campione di Formula 1 E de Vries è salito sulla Mercedes W12 per il Young Drivers Test, che si tiene tradizionalmente dopo il Gran Premio di Formula 1 sul circuito di Yas Marina. Oltre agli starter, diversi piloti di Formula 1 si sono attivati ​​per testare i nuovi pneumatici da 18 pollici per il 2022. Le auto del 2021 sono state adattate per questo. Max Verstappen ha condotto i suoi primi metri da campione del mondo. Così ha fatto il pilota della Red Bull Racing, che indossa stivali d’oro.

De Vries ha segnato il giro più veloce della giornata negli ultimi trenta minuti della sessione. Il pilota olandese ha condotto un tempo di 1.23.194, rimanendo così più di un secondo davanti al pilota dell’AlphaTauri Liam Lawson, che ha fatto il suo primo metro di F1 ad Abu Dhabi. Il nuovo campione di Formula 2 Oscar Piastre è entrato in gioco all’Alpine come pilota di riserva ed è arrivato terzo. Una differenza di 0,006 secondi, appena indietro rispetto al tempo di Lawson. Il vincitore della gara IndyCar Pato Award ha percorso due distanze nel Gran Premio McLaren e ha segnato per la quarta volta. La partecipazione ai test è stata un regalo della McLaren a O’Ward dopo la sua prima vittoria in IndyCar all’inizio di questa stagione. Al mattino il messicano era ancora in testa alla classifica, ma nel pomeriggio è riuscito a migliorare quel tempo solo di sei decimi.

In Alfa Romeo, la nuova formazione per il 2022 può partire subito. Sia Bottas che il compagno di squadra Guanyu Zhou sono saliti sulla vettura dell’azienda italiana il primo giorno di test. Sebbene Bottas sia ancora ufficialmente sotto contratto con la Mercedes, la squadra tedesca ha permesso al finlandese di testare il suo nuovo datore di lavoro. Quindi Bottas si è presentato in bianco ed è stato testato nell’auto modificata. Cho ha concluso il quinto giorno, davanti alla giuria Phipps della Red Bull Junior. Quest’ultimo ha causato una delle tre bandiere rosse girando alla 14a curva e infliggendo danni alla Red Bull. Ironia della sorte, la stessa curva in cui il pilota della Williams Nicholas Latifi è caduto nel Gran Premio.

READ  Sport Court: Milan batte Bologna nove con grande difficoltà | gli sport

Anche Nick Yellowy, che di solito siede in un simulatore Aston Martin, è stato autorizzato a fare misurazioni nel deserto. Ha segnato per la settima volta, davanti al pilota della McLaren Daniel Ricciardo. L’australiano è stato il più veloce di tutti i piloti nel test delle gomme del 2022. Questo è stato di 1,6 secondi più lento del tempo di O’Ward completato in una McLaren non modificata. Ricardo ha causato la prima bandiera rossa.

Oltre a Yelloly, anche Lance Stroll ha suonato per l’Aston Martin. Al-Kindi era nono nella lista delle volte. Robert Schwartzman ha chiuso la top ten con la sua Ferrari. Ha dovuto condividere la sua auto con Antonio Foucault, che ha anche guidato l’auto modificata. Lo stesso ha fatto Charles Leclerc nella sessione mattutina chiudendo undicesimo. Bottas è arrivato 12°, davanti a Fuku e Yuki Tsunoda. Logan Sargent ha percorso i primi metri su un’auto di Formula 1 con una Williams e l’ha guidata per la 15a volta. Un problema al propulsore gli ha rovinato la giornata a soli novanta minuti dalla fine. Tuttavia, l’americano è riuscito a completare il suo intero programma e ha condotto 92 giri.

Esteban Ocon ha condotto il 16° miglior tempo di Albin, davanti al campione Verstappen. Dietro di lui c’era George Russell, che proverà due giorni su una Mercedes modificata ed entrerà in servizio con la squadra tedesca il prossimo anno. Mick Schumacher ha inviato Haas alla diciannovesima volta.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24