Gli occhiali intelligenti stanno arrivando: questo è ciò su cui stanno lavorando i giganti della tecnologia | Tecnica

Le voci sugli occhiali intelligenti Apple circolano da un po ‘, ma l’azienda non è sola. Tutti i giganti della tecnologia sembrano competere per il successore dello smartphone.




Ora siamo abituati a visualizzare le informazioni sullo schermo del nostro smartphone tutto il giorno. Ciò potrebbe non essere necessario in futuro, se sono presenti occhiali intelligenti. Occhiali come questo rivelano informazioni nel tuo campo visivo, attraverso gli occhiali, sulla realtà. Pensa alle frecce per navigare, ma anche a messaggi e video che galleggiano sul muro.

Questa tecnologia non è del tutto nuova. Nel 2013, Google ha venduto i Google Glass, occhiali intelligenti con un piccolo schermo all’angolo dell’occhio. Gli occhiali hanno anche una fotocamera frontale e un touchpad laterale. Lo strumento non ebbe molto successo all’epoca e una seconda versione fu realizzata esclusivamente per il mercato aziendale. Tuttavia, ciò non impedisce alle società tecnologiche di continuare a sviluppare la tecnologia.

Cosa c’è già?

Molti occhiali intelligenti vengono ora venduti ai consumatori, ma per scopi molto specifici. Prendi gli occhiali di Snapchat, di cui una terza versione è già esaurita. Ciò che rende questi occhiali così intelligenti è che contengono due fotocamere che fotografano la vita come la vedi. Gli occhiali aggiungono anche filtri tramite la realtà aumentata.

Inoltre, Lenovo vende ThinkReality A3, che è un paio di occhiali che si collegano a un laptop o smartphone Motorola per posizionare display virtuali nell’aria tramite la realtà aumentata. L’azienda punta sulla privacy, perché gli schermi virtuali possono essere visti solo attraverso gli occhiali.

Gli occhiali intelligenti Vue si concentrano interamente sul suono, con musica e audiolibri, nonché sulla navigazione e sulle chiamate. Come Echo Frames di Amazon, per accedere all’assistente intelligente di Alexa.

READ  Una copia rara di The Legend of Zelda vende all'asta $ 870.000 - Gaming - .Geeks

Gli occhiali intelligenti sono disponibili anche per gli atleti. Everysight è per i ciclisti, con informazioni sulla velocità e sulla frequenza cardiaca sempre visualizzate. Gli occhialini da nuoto FORM sono progettati per i nuotatori professionisti per competere contro se stessi in pochissimo tempo.


Aria Facebook

Questi scopi specifici vanno bene, ma non raggiungi molti consumatori con loro. Quindi, i giganti della tecnologia vogliono adottare un approccio più ampio. Facebook e Ray-Ban collaborano su Facebook Aria. Questi occhiali dovrebbero mostrare tutti i tipi di informazioni sugli occhiali tramite la realtà aumentata. Verranno aggiunti anche fotocamere, microfoni e GPS. I gesti delle mani vengono utilizzati per controllare gli occhiali.

Facebook afferma che Aria non è ancora destinata ai consumatori, ma gli occhiali vengono testati internamente per identificare l’hardware e il software necessari per realizzare gli occhiali AR. Project Aria First Edition inoltre non ha ancora un display, ma si connette a uno smartphone. Facebook pensa che ci vorranno almeno altri cinque o dieci anni per i veri occhiali a realtà aumentata.


Google e Apple

Pertanto, gli occhiali che verranno rilasciati nei prossimi anni non sostituiranno ancora lo smartphone, ma dovrebbero essere visti come un’estensione dello smartphone. Tuttavia, aziende come Google, Apple e altre sono già impegnate con ciò che verrà dopo.

READ  Recensione OnePlus Nord 2 - Introduzione

Le voci sugli occhiali Apple in particolare stanno girando a pieno ritmo, poiché la società ha richiesto diversi brevetti per gli occhiali intelligenti. Ad esempio, Apple lavorerà prima sugli occhiali per realtà virtuale, in cui l’utente è separato dalla realtà per entrare nella realtà virtuale. Simile a Oculus Quest di Facebook. Solo allora verranno rilasciati gli occhiali per realtà aumentata di Apple, in cui gli elementi digitali vengono aggiunti alla realtà.

Tutti i giganti della tecnologia vogliono essere in prima linea quando si tratta di un potenziale successore di uno smartphone, ma come consumatori dobbiamo ancora essere pazienti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24