Il bilancio delle vittime di Haiti si è nuovamente adeguato, oltre 2.100 morti

Torna a salire il bilancio delle vittime del terremoto ad Haiti di sabato scorso. Le autorità parlano ora di 2.189 morti – martedì sono stati segnalati 1.941 decessi. I servizi di emergenza hanno recuperato più corpi dalle macerie nei giorni scorsi.

Il paese duramente colpito è stato anche colpito dalla tempesta tropicale Grace all’inizio di questa settimana. Gli operatori umanitari internazionali hanno lanciato l’allarme. Gli ospedali nelle aree più colpite non sono in grado di assistere i pazienti a causa del disastro naturale e c’è una grave carenza di attrezzature mediche. Circa 12.000 persone sono rimaste ferite e altre 30.000 famiglie sono state sfollate. Gli aiuti di emergenza iniziano a tardare.

Il nostro Paese è devastato fisicamente e mentalmente.

Il primo ministro Ariel Henry ha ammesso che il disastro naturale “ha messo in ginocchio la nazione caraibica”. “Il nostro paese è devastato, sia fisicamente che mentalmente”, ha detto Henry. Ha detto che il sud, in particolare, è stato duramente colpito. Il primo ministro ha detto di non voler ancora terminare la ricerca dei sopravvissuti.

Nel frattempo, aumenta la pressione sul suo governo affinché elabori un approccio coordinato. Ieri Henry ha promesso che le autorità non avrebbero ripetuto gli errori commessi nel 2010. Quell’anno un violento terremoto ha colpito il Paese. Il denaro raccolto a livello internazionale non avrebbe raggiunto le vittime in quel momento.

READ  I danni causati dall'acqua in Germania raggiungeranno miliardi | all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24