Il ciclista Nicolò ha finalmente vinto la tappa al Giro d’Italia



Il ciclista Nicolò ha finalmente vinto la tappa al Giro d'Italia


© ANP
Il ciclista Nicolò ha finalmente vinto la tappa al Giro d’Italia

Verona (ANP) – Il ciclista Giacomo Nicolo ha finalmente messo in tasca la sua vittoria di tappa al Giro d’Italia. Il velocista italiano del team Cupeca Asos ha vinto la tredicesima tappa dopo 198 km di velocità di massa. Il campione europeo era già arrivato secondo due volte in questo giro d’Italia, e ha dovuto passare al secondo e al terzo posto, soprattutto negli anni precedenti.

Nisolo ha dovuto reagire in volata al compagno di squadra Edordo Afini di Jumbo-Wisma che ha centrato il gap nelle ultime centinaia di metri. Afini è arrivato secondo contro lo slovacco Peter Sagan. Dylan Cronwegan ha concluso decimo.

La maglia rosa è in possesso del colombiano Egan Bernal. Il palcoscenico è pronto per lo spettacolo di sabato con l’arrivo del Monte Sonkolan.

Velocità di massa

Inizialmente è stato stabilito che la tredicesima tappa quasi piatta si sarebbe conclusa a una velocità di gruppo. Tre corridori, l’italiano Umberto Marengo e Samuel Rivi e lo svizzero Simon Bellat, hanno ricevuto da Peloton un comportamento sicuro per andare all’attacco. Tuttavia, il trio non ha ottenuto un grande vantaggio ed è stato catturato a 7 km dal traguardo.

Il treno sprint di Jumbo-Wisma è venuto alla ribalta a circa un chilometro di distanza. Affini ha preso il comando di Jose van Emdon nel chilometro finale, ma l’italiano Daniel Oz ha lasciato un vuoto dietro di lui. Nifolo ha iniziato un passo lungo per raggiungere Affini e lo ha superato appena in tempo. Il vincitore di tappa non potrebbe essere più felice dietro la linea.

READ  Le navi olandesi sono state incatenate in Italia a causa di un controverso "passaporto navale".

“Finalmente”, ha detto Nisolo, che è già arrivato secondo nell’arena Zero undici volte in carriera. “Ho detto questa mattina che il mio obiettivo era tornare secondo, forse è un trucco per vincere. Ho iniziato il ritmo lontano dal vento, ma avevo buone gambe. Dovevo battere Afini davanti a me. Ha funzionato. Ho sono molto felice. “

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24