Il Twente vuole basarsi sulla scorsa stagione e sui preparativi impeccabili, ma non è immediatamente all’altezza di NEC

Con un gol nei minuti di recupero, Sim Stegen si incorona vincitore della partita del Twente nella partita contro il NEC.Foto istantanea professionale / Stefan Cobbs

Robin Propper non poteva nascondere un sorriso malizioso. L’espressione facciale del comandante Twente era un riflesso della vittoria rubata (0-1) su NEC. “Abbiamo vinto, ma abbiamo anche fallito in molti aspetti”, ha detto a bordo campo.

Per molto tempo il “campione della preparazione” – il Twente ha fatto colpo e non ha perso una partita in vista della competizione – ha subito minacciato di perdere punti a Nimega. Ma nei minuti di recupero, il sostituto Sim Stegen si è preso cura del gol immeritato, ma liberato. Il centrocampista ha completato il segno del portiere di Joshua Brenet in maniera controllata.

La partita dura e difficile del Twente è in contrasto con le grandi aspettative che circondano la squadra di Ron Ganz. Il Twente vuole sfruttare il successo della scorsa stagione, quando è arrivato sorprendentemente quarto, e l’European Football Prize. Il club sembra aver finalmente lasciato un periodo di disastro sportivo e finanziario.

Lungo viaggio in suboperaio

Pensa: quattro stagioni fa, il campione del 2010 era ancora in Prima Divisione dopo anni di cattiva gestione finanziaria. Da allora, Twente ha intrapreso il lungo viaggio di ritorno nella seconda divisione olandese, a cui appartiene in termini di prestigio e tifosi. Ma non importava mentre il bastione del calcio si avvicinava alla sua scomparsa. In questa stagione il Twente è riuscito ad aumentare il budget di cinque milioni di euro, raggiungendo i trenta milioni.

Un colpo decisivo è stato inferto due anni fa con l’arrivo di coach Jan Struer e coach Jans. La coppia di esperti è riuscita ad attirare i giocatori giusti per venire a Enschede e ha formato un gruppo affiatato, con il 10° e il 4° posto come risultato concreto. Dovrebbe essere la base per una nuova stagione fertile.

Ciò è in gran parte possibile con la stessa scelta, anche se il Feyenoord farà frenetici tentativi di liberare il centrocampista Ramez Zerrougui. Per ora, il club è riuscito a mantenere intatta la rosa dei successi e si è consolidato con Steijn, che è stato selezionato dall’ADO Den Haag. Il talento ventenne ha esordito dalla panchina contro il NEC.

impressione

Ancora più importante, valori consolidati come Brenet e Michel Vlap potrebbero fare più soldi rispettivamente al Feyenoord e al Fortuna Sittard, ma hanno scelto la prospettiva e la felicità calcistica che hanno riscoperto la scorsa stagione all’Enschede, con l’intero Grolsch Veste come sfondo attraente. Il club ha annunciato con orgoglio che tutti i 22.500 abbonamenti sono stati esauriti.

“Il mondo esterno si aspetta di più da noi e stiamo facendo pressione su noi stessi”, ha detto Propper. Questo è consentito anche quando vedi la nostra selezione. Siamo rimasti insieme e dopo un anno di squadra. Ma questo non significa che lo rendiamo facile. Se la pensiamo così, avremo difficoltà ad affrontare qualsiasi avversario. Lo puoi vedere oggi.

La partita contro il NEC è arrivata tre giorni dopo il ritorno in Europa del Twente dopo otto anni. La squadra di Jans ha vinto in modo convincente il terzo turno preliminare della Conference League contro l’FC Kukariki (1-3). Seguirà giovedì il ritorno contro la terza testa di serie serba a Enschede, dopodiché la Fiorentina italiana potrebbe attendersi negli spareggi, come ultimo ostacolo al terzo Campionato Europeo.

Con in mente il dittico contro Cukaricki, Jans capovolse tutta la sua avanguardia di Nimega. Van Wolfswinkel, Missigan e Roots iniziano dalla panchina. Cerny, Ugalde e Tsols hanno guadagnato la fiducia dell’ex insegnante di tedesco, ma si sono dimenticati di ripagarla. Twente è riuscito a malapena a creare alcun pericolo con il trio d’attacco.

molta concorrenza

“Ci siamo anche guardati l’un l’altro quando abbiamo visto l’ambientazione”, ha ammesso Propper. Ma dice anche qualcosa sull’ampiezza della nostra scelta. C’è molta concorrenza. Questo è necessario perché vogliamo raggiungere la fase a gironi del campionato di Conference. Quindi giochi a molti giochi.

Sarebbe una grande spinta per il club che esce dalla valle più velocemente del previsto. In uno schema politico scritto lo scorso anno, si può leggere che il Twente si è prefissato l’obiettivo di assicurarsi un posto tra i primi dieci in questa stagione. La partecipazione al calcio europeo è stata effettivamente contata in sole due stagioni. La qualificazione agli spareggi di calcio europei rimane il punto di partenza per questa competizione.

“Quando dico che ci aspettiamo anche di più da noi stessi, non mi riferisco necessariamente alla posizione in classifica”, ha detto Propper. Ma sul modo in cui giochiamo e ci sviluppiamo come squadra. Ci piace controllare la palla. Possiamo ancora crescere in quella zona.

Il difensore non ha detto molto, a giudicare dal duello con NEC, con il nuovo arrivato Osama Tanan che è il giocatore più energico e accattivante. Propper: Non era abbastanza buono, lo sappiamo. Ma è positivo che stiamo ancora vincendo.

READ  30 miglior affare prime day delusione : Sconti Amazon

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24