L’afflusso di migranti sulle coste del sud Europa: prospettive limitate a causa di Corona

“Il tempo è stato più calmo a Lampedusa per un po ‘a causa dell’inverno e delle condizioni meteorologiche più rigide”, ha detto il corrispondente Anuk Boon. “Ma questo fine settimana è stato bombardato di nuovo. Recentemente c’è stato un aumento delle barche in arrivo sull’isola”.

“È meglio in Europa”

“Dopo la crisi della Corona, la situazione economica è peggiorata in molti paesi e il numero di immigrati da paesi come la Libia e la Tunisia è in aumento, e la disoccupazione è aumentata notevolmente lì, e le prospettive per i giovani sono state limitate dall’emergere di Corona. Inoltre, c’è anche un altro concetto. In Europa le cose vanno meglio “, dice Boone.

Dalla sola Tunisia, il numero di rifugiati a Lampedusa quest’anno è quadruplicato rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, secondo i dati di Organizzazione per i rifugiati Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Quest’anno sono arrivati ​​in Italia quasi 11mila immigrati. Nello stesso periodo dell’anno scorso, quando il Coronavirus ha fermato l’Italia, c’erano circa 4mila persone.

La maggior parte dei migranti arriva a Lampedusa. Il sindaco dell’isola è preoccupato. Si aspetta che arrivino più persone ora che il tempo migliora.

L’afflusso di immigrati ha acceso l’ennesimo dibattito politico in Italia. L’estremo destro Matteo Salvini, del partito al governo Lega, ha chiesto consultazioni di crisi con il premier Mario Draghi e chiede un’azione urgente.

Gli italiani hanno aiutato per primi

Scrive: “Non possiamo occuparci di migliaia di immigrati clandestini ora che milioni di italiani sono in difficoltà”. Twitter.

Boone dice che l’epidemia è costata il lavoro a molti italiani. “C’è un alto tasso di disoccupazione e la cosiddetta nuova povertà. Salvini ritiene che queste persone debbano prima essere aiutate a trovare un lavoro. Il premier Draghi non ha ancora trovato una risposta”.

READ  All'estero: Redwald fa visita a Leicester

Anche dall’altra parte dell’Europa meridionale, in Spagna, si trova ad affrontare un aumento del numero di rifugiati. “La strada per le Isole Canarie, in particolare, è stata ripresa”, afferma il corrispondente spagnolo Alex Tillman. “Questa è una vecchia strada che è stata molto tranquilla negli ultimi anni.”

Ad aprile di quest’anno, più di 8.000 immigrati erano arrivati ​​in Spagna, secondo i dati di Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. Nello stesso periodo dell’anno scorso, erano quasi 2.000 in meno.

Il passaggio in Spagna non è privo di pericoli. Almeno 849 persone sono scomparse mentre cercavano di raggiungere le isole spagnole l’anno scorso, secondo il Missing Migrants Project.

cattive condizioni

Secondo Tillman, la Spagna soffre a causa del numero di migranti. “Sono stati costruiti campi di tende, ma ci sono molte lamentele al riguardo. Secondo i migranti le condizioni sono pessime. Quando piove, i campi traboccano e il cibo non è delizioso”, ha aggiunto.

“La frustrazione tra le persone nei campi è grande”, dice Tillman. “Ci sono molte cose che non sono chiare come e quando possono viaggiare in Spagna o in altre parti d’Europa. In realtà è pura arbitrarietà se funzionerà”, Dice Tillman. “C’è un tentativo in corso per trattenere alcuni immigrati nelle Isole Canarie, in modo che altri non siano incoraggiati a venire anche loro”.

Con l’avvicinarsi dell’estate, il settore del turismo è già allo studio. “Il turismo gioca un ruolo importante nelle Isole Canarie. L’afflusso di migranti può causare problemi a questo settore durante l’estate. L’immagine che i turisti hanno delle isole è importante”.

READ  L'obiettivo europeo di inflazione è stato raggiunto, ma i prezzi continueranno a salire?

Una direzione diversa in Grecia

In Grecia, paese che da anni ha a che fare con molti flussi di rifugiati, le cose sono diverse per Spagna e Italia. “In realtà c’è una tendenza inversa che può essere vista”, dice il giornalista Boone.

Quest’anno è in campagna Sono arrivati ​​meno rifugiati Di quanto non fosse nello stesso periodo dell’anno scorso. Secondo il ministro greco dell’Immigrazione, più migranti lasciano il Paese che arrivi. Tuttavia, ci sono ancora decine di migliaia di rifugiati.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24