L'ex primo ministro italiano controllerà i bilanci in qualità di commissario dell'Unione europea

Negli ultimi anni la Commissione europea ha avuto spesso problemi con l’Italia su questo tema. Il paese soffre di un debito nazionale elevato e di una bassa crescita.

Il predecessore di Conte

La presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha annunciato questo pomeriggio la composizione completa della nuova Commissione. Tra i principali paesi dell'Unione Europea, per Francia e Italia è stato particolarmente interessante sapere quali posti sarebbero stati loro assegnati.

Gentiloni è il predecessore dell'attuale primo ministro italiano Giuseppe Conte. Da questo mese il suo Partito socialdemocratico (PD) è tornato al governo.

Dopo che la Lega ha lasciato il governo Conte, i socialdemocratici hanno colmato il vuoto. Gentiloni è stato nominato per la carica italiana a Bruxelles.

'eccitazione'

IL Financial Times La nomina dell'italiano alla carica di economista la definisce una “scelta provocatoria”. Questo perché il Paese ha recentemente compiuto diversi tentativi per allentare le regole di bilancio europee.

L’Italia ha un debito nazionale pari al 132% del reddito nazionale, un’economia che non cresce e si sente vincolata dalle regole europee per spendere soldi per rilanciare l’economia.

Lobby per la flessibilità

Il nuovo governo italiano prevede inoltre di spingere forte a Bruxelles per una maggiore flessibilità nell'interpretazione delle norme europee e avere così spazio per aumentare il bilancio.

Gentiloni ha ufficialmente nel suo portafoglio la Revisione del Patto di Crescita e Stabilità. Ciò potrebbe dare all’Italia spazio per spendere più soldi. Ma il presidente della Commissione von der Leyen ha dichiarato che non sarà lui a decidere da solo su questa questione.

Dovrà lavorare a stretto contatto con Valdis Dombrovskis, vicepresidente esecutivo della Commissione ed ex primo ministro lettone responsabile dell'euro.

READ  Live: Israele e Hamas sono in guerra

È intervenuta la Von der Leyen la missione Ha detto a Gentiloni che bisogna “garantire l'attuazione del Patto di crescita e stabilità, sfruttando appieno la flessibilità prevista dalle regole”. Secondo lei ciò dovrebbe portare ad una politica responsabile e maggiormente orientata alla crescita.

“Siamo diventati più gentili”

Il nuovo governo italiano prevede di entrare nel dibattito politico e nei negoziati in Europa e in patria in un modo più dignitoso. “Sarà un tono molto più moderato”, ha detto in Parlamento il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Il suo precedente governo, formato dalla Lega e dal Movimento Cinque Stelle, era caratterizzato da dure critiche reciproche attraverso i media e discussioni su soldi e profughi in Europa. Il governo M5S-PD vuole però portare avanti con la Lega alcuni piani economici già avviati nel precedente governo.

I piani includono tagli fiscali, continuazione dei benefici di assistenza sociale per i poveri e la fissazione di un salario minimo.

Salario più basso

I piani del governo sono di portare avanti il ​​progetto del governo precedente di imporre un salario minimo. Il Movimento Cinque Stelle ha avanzato una proposta di almeno 9 euro l'ora.

Il Pd vuole puntare sulle imprese. L’Italia è uno dei sei paesi dell’Unione Europea a non avere ancora un salario minimo. Lo riferisce l'Istat, l'agenzia di statistica italiana lui ha Quasi il 21% dei lavoratori in Italia guadagna meno di 9 euro l’ora.

Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) alla cautela L’Italia afferma già che 9 euro è il salario minimo in questi 35 paesi, quindi anche il governo precedente aveva avuto l’idea di combinare il salario minimo con una riduzione delle imposte sulle società.

READ  La partenza di Draghi è una grande perdita di stabilità in Italia e in Europa

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24