Multa di 19,5 milioni di euro per l’azienda farmaceutica Leadiant per abuso di potere

L’Autorità olandese per i consumatori e i mercati (ACM) ha assegnato a un’azienda farmaceutica leader a multa imposta 19,5 milioni di euro. Secondo il regolatore, la casa farmaceutica italiana ha imposto un prezzo molto alto per CDCA, che viene utilizzato da pazienti con una malattia metabolica rara e cronica. È una multa eccezionalmente alta per abuso di potere.

Di conseguenza, l’azienda farmaceutica ha abusato della sua posizione economica dominante, secondo l’autorità di vigilanza sui consumatori. “The Leadiant ha implementato un massiccio aumento dei prezzi degli immobili a lungo termine dopo un investimento limitato con pochi rischi”, afferma Martijn Snoep di ACM. “Non c’è assolutamente nessuna innovazione qui. Consideriamo questa una violazione molto grave”. Snoep afferma che l’aumento dei prezzi ha comportato un rendimento molto elevato per l’azienda farmaceutica, tuttavia pone la società a costi elevati.

È un farmaco contro la rara malattia metabolica degli xantomi cerebrali (CTX). Nei Paesi Bassi, circa sessanta persone usano CDCA. Poiché si tratta di una malattia cronica, questi pazienti devono continuare a prendere il farmaco per il resto della loro vita. L’Acm ha annunciato di poter multare Leadiant, pur trattandosi di un’azienda farmaceutica italiana, perché il farmaco è utilizzato da pazienti olandesi. “Consegnano nei Paesi Bassi, quindi hanno un mercato qui”.

rabbia sociale

Nel 2008, Leadiant ha acquisito un farmaco basato su CDCA da un’altra azienda farmaceutica. Il prezzo massimo in Olanda a quel tempo era di 46 euro per confezione da cento capsule. Alla fine del 2009 l’azienda ha cambiato nome e ha alzato il prezzo a 885 euro. Nel 2017, Leadiant ha ottenuto il diritto esclusivo di commercializzare un prodotto basato su CDCA nel mercato europeo per dieci anni. Il prezzo di vendita è stato portato a 14.000 euro, il che significa che il farmaco costa circa 153.000 all’anno per paziente.

READ  Più di 500 rifugiati sono arrivati ​​su una sola barca sull'isola italiana di Lampedusa | All'estero

Il prezzo elevato ha portato a grande indignazione sociale. Nel gennaio 2020, l’UMC di Amsterdam ha preparato con successo il farmaco nella sua farmacia. ACM ha ora stabilito che Leadiant era in una posizione dominante tra giugno 2017 e dicembre 2019. A quel tempo non erano disponibili alternative. Quindi i pazienti dipendevano dall’azienda farmaceutica e, secondo l’ACM, il prezzo era “troppo alto e ingiusto”.

Nella sua risposta, Lydiant ha affermato di essere “fondamentalmente incoerente” con le “accuse” dell’ACM. Il CEO Antonio Gama da Silva afferma che l’azienda è impegnata a migliorare la vita dei pazienti affetti da una malattia rara. “Siamo convinti di aver sempre agito correttamente e nel rispetto di tutte le normative vigenti”. La compagnia farmaceutica dice che sfiderà la multa.

Leggi anche: In che modo un’azienda farmaceutica ha aumentato di cinquecento volte il prezzo di una vecchia pillola?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24