Riaprire il confine tra il Marocco e il Padiglione spagnolo

Zutberg spiega che i confini si apriranno oggi in una data simbolica. “È il 17 maggio, esattamente un anno fa, che il Marocco ha deciso di aprire il confine con Ceuta per consentire a 10mila immigrati marocchini e altre giovani donne africane di entrare in città. E questo ha causato un disastro umanitario”.

Secondo Zutberg, il Marocco ha voluto deliberatamente creare il caos, per sottolineare che svolge un ruolo importante nel controllo dei flussi migratori verso l’Europa. “Non sorvegliare il confine è stato effettivamente utilizzato come leva”. Ora normalizza di nuovo le proporzioni. Zutberg ritiene che verranno raggiunti accordi su questo monitoraggio.

A proposito, al momento puoi usare la strada solo se hai un passaporto europeo di uno dei paesi Schengen. Successivamente, le frontiere si apriranno gradualmente ai lavoratori migranti.

isolato per due anni

In termini economici, la riapertura è una buona notizia per l’economia spagnola. Dalle città portuali di Algeciras e Cadice, circa tre milioni di persone prendevano ogni anno i traghetti per il Marocco. Tutto si è fermato.

Inoltre, gli appezzamenti di terreno spagnoli nel nord del Marocco sono stati completamente isolati per due anni a causa del blocco. Nessuna merce può essere inviata lì dalla terraferma spagnola. Secondo Zoutberg, è molto importante aprire di nuovo quei confini ora.

READ  UniCredit neemt Monte dei Paschi niet more

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24