Ville Palladiane di Vicenza e Venito

Molti anni fa, ho avuto un insegnante di storia che mi ha raccontato storie sulle ville di Venezia, e davvero Ville Palladiane Sono chiamati vicino alla città Vicenza Sentito, a Canale Brenda. L’unico paragone che potevo immaginare all’epoca erano le ville con Vecht nella provincia di Utrecht. Ho già deciso di vederlo un giorno.

In effetti, le ville palladiane non sono molto Venezia Per creare, sono progettati dall’architetto Palladio Chi ha vissuto e lavorato a Vicenza. Fu solo dopo essere diventato famoso e aver già progettato dozzine di ville, che alcuni nuovi arrivati ​​veneziani lo assunsero per costruire tali ville nella campagna fuori Venezia, principalmente lungo il canale della Brenda. Palladio è nato a Padova e il suo vero nome è Andrea de Pietro della Gondola, passato da semplice muratore a rispettato architetto, che ricevette solo dopo il suo trentesimo compleanno.

Vigneti Cabernet e Merlot Tontum vicenza

Ma in seguito, la popolarità di questo versatile uomo rinascimentale è andata rapidamente. Palladio (1508-1580) era una generazione indietro Leonardo Da Vinci (1452-1519), ma non inferiore al genio del suo predecessore. La dimensione degli edifici che ha firmato è indescrivibile per tutta la vita. Progettò 23 palazzi ed edifici governativi a Vicenza, 24 grandi ville nel Veneto, ma anche diverse chiese, due delle quali erano la chiesa di San Giorgio Maggiore a Venezia. Di seguito una panoramica del suo lavoro più importante.

Basilica Palladiana di Vincenzo

Ha anche scritto alcune opere standard sullo stile e l’architettura che sono state utilizzate per secoli. (I Quattro Biblioteca dell’Architettura, 1550). Il suo stile può essere trovato in case di classe in tutta Europa, soprattutto in Inghilterra, Francia ma anche in Russia fino alla fine del 18° secolo. Negli Stati Uniti, Monticello (Thomas Jefferson), Harvard Hall (Università) e il successo Capitol Design testimoniano la sua influenza.

Racconto popolare a Marostica, in provincia di Vicenza

Città di Vicenza e Ville Palladiane Canale Brenda In piedi nel Veneto a Patrimonio mondiale dell’UNESCO In Italia. Inizialmente il sito si chiamava “Vicenza, Città del Palladio” e comprendeva solo edifici come la Basilica Palladiana, il Detro Olympico e de Ballaci, e le ville vicino a Vicenza. Ma poiché in realtà un piccolo numero di ville palladiane si trovava nel vicentino e molte si trovavano sul canale della Brenda, il sito protetto fu ampliato.

READ  I supermercati olandesi amano combattere lo sfruttamento nella coltivazione del pomodoro in Italia

Cosa ha di speciale lo stile di Palladio a Vicenza

Stile palladiano - Basilica di Vicenza

L’approccio architettonico di Palladio è stato fortemente influenzato dalle forme tradizionali e dalle proporzioni rigorose. All’interno, invece, decorazioni elaborate, dorature e ornamenti creavano un’atmosfera lussuosa e lussureggiante. Ha cercato di aggiornare i principi dell’architettura romana antica, sottolineando l’importanza della proporzione, il corretto uso degli ordini simmetrici e classici.

Affresco in Villa Caldocno fuori Vincenzo

Vicenza, città del Palladio

Per vedere le sue opere, è meglio visitare Vicenza, una città che attrae visitatori internazionali, come purtroppo altrettanti bei posti. Vicenza è la dimensione dell’Anima, ma grazie alle sue industrie tessili e siderurgiche, orafe, gioielliere e microprocessori (Federico Fagin, co-inventore del microprocessore, è nato a Vicenza), la città non si vergogna, e forse per questo non sarà grande come Caspar, , Ha una ricca storia e cultura e molti musei, gallerie d’arte, pizzerie, ville, chiese ed eleganti palazzi rinascimentali. Museo dei gioielliAbbiamo scritto prima.

Loggia Valmarana

Una breve storia di Vicenza

Nel 157 a.C. La città era un centro romano e le fu dato il nome Viscetia o Vincentia, che significa “conquista”. Concessa la cittadinanza romana, era ancora il centro dei laterizi, delle cave di marmo e dell’industria laniera, nonché stazione intermedia sulla strada principale che da Mediolan (Milano) ai tre ponti oggi conosciuti come Aquilia e Trieste . I fiumi Paxiglione e Retron sono ancora di origine romana e ci sono alcune anse del corso d’acqua romano fuori Porta Santa Cruz.

Duville tra Vincenzo e Marostica

Vicenza passò sotto il dominio della Repubblica di Venezia nel 1404, dopodiché la storia di Vicenza è strettamente legata alla città del Doge. Fino all’epoca del Palladio nel XVI secolo la città era una zona arretrata e non succedeva molto. Il cliente mise davvero e simbolicamente Vicenza sulla mappa e furono eretti edifici importanti per dare alla città una visione migliore.

Galleria fotografica


Dopo il 1814 Vicenza passò nelle mani dell’Impero d’Austria. Nel 1848, però, il popolo si ribellò contro gli austriaci, che avevano guidato un regime violento. Vicenza fu il punto focale dell’opposizione durante la prima e la seconda guerra mondiale e diversi bombardamenti furono effettuati sulla città. Negli anni ’60, la crescita economica ha visto una crescita sbalorditiva. Grandi aree industriali si sono sviluppate intorno alla città, portando a un’urbanizzazione massiccia e irregolare e a un aumento dell’occupazione di immigrati stranieri. Le periferie sono quindi terrificanti testimoni dell’edilizia italiana in cemento armato di massa.

READ  30 miglior affare amazon prime day 16 luglio : Acquistalo ora

Logia del Capitenado a Vicenza

Se cerchi Negozi di fabbricaPuoi recarti nelle principali aziende di abbigliamento: Diesel, Paul Jillary, Marzoto, Poteca Venetta, Marlboro Classics, solo per citarne alcune, e qui si trovano le fabbriche di biciclette Campagnolo e Sport Dines.

Dove mangiare a Vicenza

Remo Villa Cariolado

C’è così tanto da dire su Remo Villa Carriolto, è difficile trovare un inizio. Innanzitutto è un buon ristorante con una cucina eccellente e ampiamente acclamata. Il ristorante esiste da tempo, ma è stato recentemente trasferito in una villa un tempo di proprietà di Dominico Cariolato, che all’età di 24 anni si unì a 1000 Garibaldi in Sicilia. Catturare. Il Museo del Regno Unito di Vicenza espone le lettere scambiate con Caribaldi Cariolado. La villa e il suo parco, che risalgono alla fine dell’800, sono stati accuratamente restaurati e sono oggi adibiti al magnifico ristorante. Oltre ad essere uno dei migliori ristoranti della zona, cenare qui è un’esperienza.

Strada di Bertesina 313, 36100 Vicenza – tel. [+39] 0444 911007 – Chiuso lunedì, domenica solo pranzo – Sito web https://www.removillacariolato.it/

Osteria isetta

Un caloroso benvenuto con i piatti di Coli Perisi e per i migliori piatti slow. La nonna della famiglia che gestisce questa accogliente Austria si chiama Izeta. Tutti gli ingredienti utilizzati in cucina qui sono di provenienza locale e vengono utilizzati anche molti prodotti dei Presìdi Slow Food. Un risotto con baguette e generi alimentari da non perdere.

Osteria Isetta – Via Pederiva 96, Val Liona 36040, Grancona, Vicenza – tel. 0444-889521 – Chiuso martedì e mercoledì – Sito web: https://www.trattoriaisetta.com/

Dove stare?

La Barchessa di Villa Pisani

Se vuoi pernottare in una delle ville del Palladio, puoi farlo presso la consociata Villa Pisani a Barசa. La Barchessa di Villa Pisani si trova nella storica Villa Pisani nella splendida campagna del nord Italia. La villa è stata progettata dall’architetto Andrea Palladio nel XVI secolo ed è inserita nel patrimonio mondiale dell’UNESCO della “Città di Vicenza e le Ville Balladiane del Veneto”. La villa fu costruita come residenza popolare per la famiglia Pisani di nobili veneziani, e si trova vicino al fiume Gua. L’edificio monumentale e caratteriale di Villa Pissani è la “Porcessa”, originariamente un fabbricato agricolo con ampi portici ad arco. Inizialmente era utilizzato per scopi agricoli, ma nel XXI secolo è stato ripreso dopo un attento restauro e un completo restauro. La “Porsche” ora conservata e rinnovata funge da hotel, ristorante e sede di eventi.

READ  Manuel Locatelly porta l'Italia alla seconda vittoria
Risaie via 1/3, Bagnolo di Lonigo – tel. +39 0444 831207 – Internet www.labaressadivillapisani.it – ​​Prenotazioni e Prezzi: La Porcellana

Agriturismo Corte Pertesina

Fattoria in splendida posizione con rifugio ristrutturato, una suite per un massimo di tre persone, molti alberi, pavimenti in parquet e un bellissimo giardino con terrazza unica per cenare all’aperto. La sedia a rotelle ha tutti i comfort. Un po’ distante dal centro.

S. di Bertesina, 276, 36100 Vicenza, Italia – Prenotazioni e prezzi: Corte Pertesina

Percorso Vicenza e dintorni

Intanto perché a Vicenza dobbiamo vedere le meraviglie architettoniche del Palladio. L’Assessorato al Turismo di Vicenza ha realizzato un camminamento che includa tutte le strutture importanti, per questo lo vogliamo riqualificare. Potete scaricare la brochure con la traccia Scarica qui, Oppure puoi ritirarlo presso l’ufficio turistico. Il percorso va

  • Detroit Olimpico
  • Palazzo Sirikatia
  • Coca Cola di Gaza
  • Palazzo da Monte Migliorini
  • Cappella Valmarana
  • Palazzo Izepo da Porto
  • Palazzo Barbaran da Porto
  • Palazzo Thien Bonin Lancare
  • Basilica Palladiana
  • Loggia del Capitaniato
  • Palazzo Bojana
  • Palazzo Valmarana Praga Rosa
  • Cupola e Porta della Catadrale
  • Palazzo Porto Gravidanza
  • Palazzo Capra
  • Loggia Valmarana

Consiglio: Si consiglia di andare in barca per vedere le ville in campagna e sul canale della Brenda. Le strade sono strette e molto trafficate durante l’alta stagione.

Voto dell’utente: 55

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24