Il Consiglio di Sicurezza approva la prima strategia di sicurezza nazionale…

© AFP

Mercoledì, il Consiglio di sicurezza nazionale ha interrotto la prima strategia di sicurezza del Belgio. Definisce gli interessi vitali del nostro Paese e dovrebbe aiutare a prevenire le minacce.

Fonte: belga

Nell’accordo di coalizione, le parti di Vivaldi hanno già concordato di sviluppare una prima strategia per la sicurezza nazionale. Tale strategia stabilisce, tra le altre cose, quali interessi di sicurezza sono più importanti per il paese e come possono essere minacciati. In questo modo, i governi possono prevenire lo sconvolgimento sociale in modo più mirato. Grandi paesi come gli Stati Uniti hanno una strategia di sicurezza nazionale, ma molti piccoli attori hanno uno scenario del genere. I Paesi Bassi, ad esempio, sviluppano una nuova strategia di sicurezza ogni tre anni.

Il dipartimento ha trascorso un anno lavorando sulle linee principali della prima strategia di sicurezza del Belgio, con il contributo del mondo accademico, del settore privato e della società civile. Mercoledì è stato intercettato dal Consiglio di sicurezza nazionale e ha identificato sei interessi vitali. “Proteggere le conquiste dello Stato democratico e i suoi valori comuni” è il primo punto, seguito dalla sicurezza materiale dei cittadini, la sicurezza fisica del Belgio, l’ambiente naturale, la prosperità economica, l’ordine internazionale e l’efficace funzionamento dell’Unione europea.

L’obiettivo è sviluppare una vera cultura della sicurezza che, come affermato in una dichiarazione del governo federale, “collega una maggiore consapevolezza dei rischi e delle minacce per proteggere i nostri interessi”. La strategia di sicurezza sarà regolarmente verificata rispetto alla realtà e valutata pienamente all’inizio di ogni nuova legislatura.

Secondo il primo ministro Alexandre de Croo, la strategia di sicurezza aiuterà il Belgio ad anticipare e rispondere meglio a determinate situazioni. “Le minacce che affrontiamo come Paese stanno diventando sempre più complesse, in parte a causa dell’aumento degli attacchi informatici e delle notizie false negli ultimi anni. Allo stesso tempo, le controversie alle frontiere europee stanno aumentando il terrorismo e i flussi migratori. La pandemia di COVID-19 ha mostrato quanto può essere messa alla prova la resilienza delle nostre strutture. È fondamentale avere una visione chiara e dettagliata incentrata sulle minacce e sui rischi per gli interessi vitali del nostro Paese”.

(Belga)

READ  Disegnare con un trucco di magia chimica apparentemente semplice

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24