Pechino 2022 | Tutto quello che devi sapere su Team Start e Team Quest

squadra di ricerca

Inseguimento a squadre inserito nel programma per la quinta volta ai Giochi Olimpici. A differenza delle distanze tradizionali, qui il tempo non è il fattore decisivo. Le nazioni competono in squadre di tre contro un’altra nazione, che inizia dall’altra parte della pista. Gli uomini completano otto cicli e le donne ne completano sei. La nazione che taglia completamente il traguardo per prima avanza al turno successivo, creando un sistema a eliminazione diretta.

È molto importante che l’ultimo pattinatore della squadra sia il fattore decisivo. Il gioco non è finito finché tutti non tagliano il traguardo. È quindi fondamentale continuare a guidare come una squadra. Abbiamo visto spesso in passato che uno o due pattinatori forti vanno troppo veloci per un compagno di squadra minore. Questo è controproducente. Non solo ti aiuta a tagliare il traguardo da solo in tempi rapidi, ma la velocità dell’intera squadra diminuisce.

Pechino 2022

Pechino 2022 | Ecco tutto quello che devi sapere sul pattinaggio con le donne

12 ore fa

Proprio come con il ciclismo, ad esempio, puoi approfittare di qualcuno che pattina proprio di fronte a te. Ciò significa che c’è meno resistenza all’aria e puoi rendere più facile la velocità. Vedi anche che le squadre cambiano costantemente le classifiche, quindi tutti fanno il loro lavoro in testa e lo sforzo si divide. Dal momento che si tratta del momento in cui finisci il tuo ultimo pattinatore, sei fondamentalmente forte quanto il tuo anello più debole. Tuttavia, gli sciatori più forti possono essere di grande valore. Ad esempio, in passato abbiamo visto che Sven Kramer ha svolto molto più lavoro di guida rispetto al resto della squadra.

Coppa del Mondo | Bosker, Kramer e Roest sono il trio più veloce nell’inseguimento a squadre

La ricerca a squadre è una specialità che sembra essere stata creata per un grande paese sciistico come l’Olanda. Con così tanti buoni sciatori, penseresti che questa parte dovrebbe essere dominata dai Paesi Bassi. Tuttavia, questo non è il caso delle Olimpiadi. Sia gli uomini che le donne sono riusciti a ottenere l’oro solo nel 2014 a Sochi.

La ricerca della squadra si rivela essere una parte imprevedibile. Tra gli uomini, rispettivamente, Italia, Canada, Olanda e Norvegia. Nella competizione femminile, la Germania ha vinto prima due volte, poi l’Olanda e quattro anni fa il Giappone era il migliore. Parte dell’imprevedibilità è che a volte le squadre non possono competere nella formazione perfetta nei giochi, perché coloro che sono coinvolti in una ricerca di squadra devono posizionarsi a distanze dispari. Tuttavia, i Paesi Bassi hanno trovato un punto di svolta per questo.

Squadra femminile olandese

Foto: Getty Images

Uomini

Sven Kramer e Marcel Busker sono molto importanti per la squadra di inseguimento olandese, ma non sono stati in grado di qualificarsi per i giochi da soli. Pertanto, un posto è stato assegnato ai due uomini, a spese di Dai Dai N’tab e Tijmen Snel. Quindi l’Olanda è alla ricerca dell’oro a Pechino con il trio dei sogni di Kramer, Rust e Busker. Kramer e Busker sono molto importanti perché è necessario un certo tipo di pattinatori per seguire la squadra. Per la competizione di oltre 3.000 metri, è richiesta una combinazione di contenuto ed esplosività. Uno specialista delle lunghe distanze come Jorrit Bergsma semplicemente non ha la velocità assoluta di questa specialità.

Con il trio di Kramer, Busker e Rust, i Paesi Bassi possono definirsi i favoriti per la medaglia d’oro. Se nulla va storto, Roest e Bosker avranno giocatori veloci e Kramer avrà un drive in squadra. Tuttavia, non avere nulla che vada storto è solo una formalità. Chi non ricorda come l’Olanda fosse sulla strada per la finale nel 2006, ma Kramer è salito sul muro e l’Olanda ha dovuto accontentarsi del bronzo? È importante creare un buon momento nei playoff.

Dopo le qualifiche, le squadre si affronteranno in un duello testa a testa. Il numero uno pattina contro il numero otto, il numero due contro il numero sette e così via. Se i Paesi Bassi non hanno dovuto sprecare così tante energie nei quarti di finale e nelle semifinali, mentre pattinano contro nazioni più deboli, forse nessuno in finale potrebbe tenere il passo con gli olandesi se hanno raggiunto il loro livello più alto. I paesi da tenere d’occhio sono gli Stati Uniti, il Canada e il campione in carica della Norvegia, ma come detto, il passato ha dimostrato che l’inseguimento della squadra può andare in qualsiasi direzione.

Donne

Le donne olandesi non sono andate bene finora nell’inseguimento della squadra quest’anno, ma si recheranno a Pechino con una forte tripletta. Sulla carta, Erin Schouten, Erin Faust e Antoinette de Jong formano la squadra perfetta. Wüst e De Jong si divertono un mondo, mentre Schouten ha la capacità di mantenere il ritmo del ritmo per molto tempo. L’Olanda ha corso in questa formazione una volta quest’anno e poi è arrivata terza. Quindi la concorrenza non è decisamente tenera.

Il Canada ha vinto tutte le competizioni della Coppa del Mondo quest’anno e sta entrando alle Olimpiadi come favorito. Le donne canadesi hanno anche condotto tutte le competizioni con il trio di Blondin, Weidemann e Maltais. Un potenziale problema per il Canada è che i maltesi sono in realtà più un pattinatore veloce su una pista corta che un pattinatore veloce su una pista lunga. Il fitto programma di due sport di Maltese potrebbe essere d’intralcio.

Se è così, le donne giapponesi sono pronte a scioperare. Quattro anni fa, le donne giapponesi erano all’altezza del loro ruolo preferito. In finale, ha guidato la nazionale olandese per più di un secondo e mezzo. Il Giappone dovrebbe giocare a Pechino con la stessa squadra in cui giocava quattro anni fa. Le sorelle Miho e Nana Takagi e Ayano Sato corrono insieme da molti anni e sono abbastanza capaci di difendere con successo il titolo.

inizio di gruppo

La mass start ha debuttato alle Olimpiadi quattro anni fa. Tra gli uomini, è stato il sudcoreano Lee Seung-hoon ad avere lo scoop di diventare il primo campione olimpico del segmento. Tra le donne, Nana Takagi dal Giappone è stata la migliore. L’Olanda ha vinto due volte la medaglia di bronzo con Quinn Ferroy e Irene Scotten. Verweij questa volta non è riuscita a qualificarsi per le Olimpiadi, ma Irene Schouten farà in modo di migliorare la sua prestazione da Pyeongchang.

La mass start è una forma di competizione esplosa dal pattinaggio sulla maratona. Tutti i partecipanti sono in pista contemporaneamente e chi taglia per primo il traguardo è il vincitore. Gli uomini conducono venti giri e le donne quindici. Ciò significa che la gara è molte volte più breve di una maratona, e quindi molti tipi diversi sono in grado di vincere. Questo è evidente anche dai numerosi vincitori che abbiamo visto negli ultimi anni. Se il gruppo rimane unito, la persona con una buona gara finale può vincere, ma se la gara è difficile, la persona con molta resistenza ha maggiori possibilità.

I Paesi Bassi hanno due biglietti per l’inizio dei gruppi sia per gli uomini che per le donne, il che è un vantaggio. Lavorando insieme, altri contendenti possono essere schiacciati. Al contrario, un compagno di squadra può anche sacrificarsi per il connazionale. Se fosse necessario colmare un vuoto, uno di loro potrebbe occuparsene, in modo che il pattinatore con le foglie migliori fornisse l’energia per la vittoria.

inizio di gruppo

Foto: Getty Images

Uomini

Con gli uomini, Sven Kramer e Jorit Bergsma agiranno per conto dell’Olanda in una partenza collettiva. Questa è una scelta abbastanza sorprendente da parte di KNSB. Kramer e Bergsma non sono stati migliori amici in passato, e Kramer non ha guidato una sola partenza collegiale negli ultimi quattro anni. Inoltre, Kramer e Bergsma sono specie in qualche modo simili. Entrambi devono avere una partita difficile. Quando si tratta della gara finale, entrambi gli olandesi probabilmente non hanno alcuna possibilità contro il sudcoreano Lee Seung-hun o il belga Bart Swings.

Kramer e Bergsma proveranno a scaricare questi due pattinatori esplosivi in ​​particolare usando l’alta velocità all’inizio. Bergsma ha più esperienza nelle partenze a gruppi di Kramer. Nel 2020 è diventato il campione del mondo in questo segmento. La tattica logica sarebbe quella di lasciare che Kramer guidasse Bergsma. Kramer dovrà quindi neutralizzare la fuga degli uomini pericolosi, dopodiché Bergsma potrà partire in tempo. Tuttavia, la domanda è se Kramer è disposto a sacrificare le sue possibilità per il bene di Bergsma. Questo non è qualcosa che il grande Sven Kramer ha dovuto fare durante la sua carriera.

Coppa del Mondo | Scotten gareggia per vincere la squadra inizia dopo un grande combattimento

Donne

Tra le donne, l’Olanda è al primo posto con Irene Schouten. Schouten ha molta esperienza nella maratona ed è stato due volte campione del mondo nella partenza a gruppi. È accompagnata da Marijk Groenwood e il vantaggio è che i ruoli delle donne sono abbastanza chiari. Guiderai Groenewoud a Schouten, in modo da poterlo completare per conto dei Paesi Bassi.

Schouten ha un buon sprint, ma ha anche contenuti più che sufficienti per vincere una gara difficile. La concorrenza arriva principalmente da Ivani Blondin e Francesca Lollobrigida del Canada e dell’Italia, ma la sorpresa non è stata lontana nell’inizio della squadra.

Dove guardi?

La cerimonia di apertura olimpica può essere vista in diretta su Eurosport venerdì 4 febbraio 2022 Scopri +. Da quel momento in poi, potrai goderti gli sport invernali in diretta sui nostri canali per più di due settimane.

Pechino 2022

Pechino 2022 | Tutto quello che devi sapere sul pattinaggio maschile

Ieri alle 16:47

Pechino 2022

Pattinaggio su ghiaccio | Erin Fust, la più grande olimpionica olandese di tutti i tempi

Ieri alle 10:57

READ  Annullato il duello decisivo Atalanta-Villarreal e pareggio per lo United dopo lo scivolone di Donny van de Beek | calcio

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24