Se una roccia spaziale minaccia la Terra, una bomba nucleare può fornire conforto

Ma solo quando il bisogno è maggiore.

Ci sono innumerevoli rocce spaziali volanti nel cortile cosmico. Alcuni sono in orbite larghe, mentre altri potrebbero essere in rotta di collisione con la Terra. Gli scienziati stanno facendo tutto il possibile per mappare pericolosi oggetti vicini alla Terra in modo da non essere catturati inaspettatamente all’ultimo minuto. Ma cosa succede se quest’ultimo è accaduto?

distrazione
Quando un asteroide si dirige direttamente sulla Terra, gli scienziati preferiscono una missione per cambiarne l’orbita. Durante questa missione, l’asteroide viene delicatamente toccato, causando un leggero cambiamento nella velocità orbitale dell’asteroide. In questo caso, la maggior parte dell’asteroide sarà tenuta insieme, mentre l’orbita dell’oggetto è accuratamente inclinata e non toccherà più la Terra.

DART. missione
L’efficacia di questo approccio sarà testata nel prossimo periodo DART. missione. Presto questa navicella si dirigerà verso l’asteroide Didymos per cercare di cambiare la sua orbita. DART colpirà la luna dell’asteroide per formare un cratere. Con questo, i ricercatori sperano di spostare l’asteroide in un’altra orbita. La navicella Hera sarà poi lanciata tra qualche anno per ulteriori indagini all’indomani del bombardamento. È un esperimento in quello che la NASA chiama “difesa planetaria”. Se un asteroide si dirige verso la Terra, potremmo essere in grado di prevenire la collisione grazie alle conoscenze e alle abilità che acquisiamo durante la missione DART.

Sembra essere un approccio promettente. Ma cosa accadrebbe se improvvisamente sentissimo poco tempo prima che un asteroide era in rotta di collisione con la Terra? Sebbene gli scienziati stiano facendo del loro meglio per mappare correttamente le orbite degli asteroidi, dobbiamo essere preparati per qualsiasi possibile scenario, in cui molti asteroidi trovati vicino alla Terra rimangono da scoprire.

READ  Il relax continua: spesso in ufficio, copri bocca solo in luoghi affollati | Corona virus

Bomba nucleare
Una possibilità per affrontare un impatto imminente di un asteroide a breve termine è distruggerlo completamente. Questo può essere fatto, ad esempio, facendolo esplodere con una bomba nucleare e rompendolo in innumerevoli pezzi. In questo modo cattura naturalmente l’immaginazione e sembra uno scenario cinematografico disastroso, la famosa battaglia di Armageddon per l’esattezza. Sebbene in teoria sia un’opzione, la domanda è ovviamente fino a che punto ciò sia effettivamente possibile. Quindi i ricercatori l’hanno preso per il test.

simulazione
In una simulazione, i ricercatori hanno simulato un asteroide a forma di Benno con un diametro di 100 metri. Quindi hanno studiato come una bomba da 1 megatone sparsa a pochi metri dalla superficie potrebbe distruggere l’oggetto e impedire ai frammenti di asteroide smembrati di atterrare sulla Terra (vedi video sotto). “Una delle sfide è che devi progettare tutte le orbite”, ha affermato il leader dello studio Patrick King. “Questo è generalmente molto più complesso della semplice modellazione dell’aberrazione. Tuttavia, dobbiamo cercare di affrontare queste sfide se vogliamo valutare questo metodo come una possibile strategia”.

I risultati sono rassicuranti. Perché se questa missione di distruzione fosse eseguita solo due mesi prima della data dell’impatto, la bomba nucleare sarebbe in grado di ridurre la quantità di massa dell’impatto di un fattore di 1000 o più (il 99,9% della massa andrebbe perso sulla Terra) . Per un asteroide più grande, il risultato è meno favorevole. Sebbene il 99 percento della massa sarebbe ancora perso dalla Terra se la missione fosse stata completata sei mesi prima del giorno condannato.

detriti
È fondamentale che l’intero asteroide venga schiacciato e ridotto in macerie. “Se vedessimo un oggetto pericoloso, dovremmo romperlo così completamente che i frammenti risultanti perderebbero la maggior parte della Terra”, ha detto il ricercatore dello studio Michael Owen. “Tuttavia, questo è un problema funzionale complesso. Se tagli un asteroide in pezzi, la nuvola di frammenti risultante seguirà ciascuna il proprio percorso attorno al Sole. Quella nuvola potrebbe estendersi in un flusso curvo di frammenti attorno al percorso originale della decimazione. asteroide. Quanto velocemente possono diffondersi questi pezzi (lateralmente)? ​​combinato con il tempo impiegato dalla nuvola per attraversare il percorso della Terra) ci dice quanto colpirà la Terra”.

READ  Le mascherine spariranno presto dalle strade? Non ero un grande sostenitore prima

In ogni caso, i risultati dello studio mostrano che l’uso di una bomba nucleare è un modo molto efficace per proteggere la Terra. Ma questo approccio dovrebbe essere visto come una misura di emergenza ed è particolarmente appropriato quando scopriamo un asteroide potenzialmente pericoloso troppo tardi. “Ci siamo concentrati sui rilevamenti” tardivi “, il che significa che l’oggetto impattato si frattura poco prima dell’impatto”, afferma King. “Se hai abbastanza tempo, di solito su scale temporali di dieci anni, la deflessione del corpo celeste in collisione è generalmente la migliore. “

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24