Progressi insoliti del vaiolo delle scimmie negli esseri umani: i virologi cercano una spiegazione

Il virus del vaiolo delle scimmie di solito si verifica solo nell’Africa centrale e occidentale. Ma ora sono stati segnalati feriti in Europa. Finora, ci sono stati 23 casi in Spagna, 5 in Portogallo, 9 nel Regno Unito, 1 in Svezia e 1 in Italia.

Ciò che i virologi stanno cercando di scoprire è l’infezione. Perché alcuni casi non sono correlati. Solo un’infezione in Gran Bretagna, segnalata il 6 maggio, può essere fatta risalire a una visita in Nigeria. Il virus è apparso anche negli Stati Uniti. Parla di un uomo che ha viaggiato in Canada.

“È da tempo che i viaggiatori importano il virus”, ha detto a RTL Nieuws Marion Koopmans, virologa di Erasmus MC. “In generale la diffusione non è rapidissima. Nei casi precedenti il ​​virus si è rivelato non così efficiente ed è risultato essere molto facile controllare la situazione. Con i numeri che stiamo vedendo ora, sembra che qualcosa sta succedendo altro – l’importante è sapere esattamente cosa è successo.Dobbiamo considerare attentamente le situazioni in cui il virus può essere trasmesso.Forse c’è qualcosa che sta succedendo dalla parte del virus stesso, è un po’ più contagioso. trovare la verità Molto importante ora”.

Un portavoce dell’Istituto nazionale per la salute pubblica e l’ambiente ha affermato che finora non ci sono casi noti nei Paesi Bassi. “Ma è sorprendente che ora sembri che il virus si trasmetta più facilmente da persona a persona”, ha detto il portavoce.

Il virus Monkeypox a volte è fatale

Monkeypox inizia come l’influenza: puoi avere febbre, mal di testa e nausea. Ma dopo alcuni giorni, i pazienti affrontano vesciche rotonde con pus che si seccano dopo alcuni giorni e alla fine scompaiono. Il vaiolo delle scimmie e il vaiolo appartengono alla famiglia dei virus del vaiolo, che è diversa dalla famosa varicella che infetta i bambini.

READ  In questi settori troverai il lavoro più veloce (con o senza diploma superiore) | l'interno

Il virus Monkeypox è stato identificato per la prima volta nelle scimmie nel 1958, ma oggi i roditori sono considerati il ​​principale ospite animale. La stragrande maggioranza delle persone guarisce dalla malattia entro poche settimane. In alcuni casi è necessario il ricovero in ospedale e talvolta la malattia può essere fatale.

Due ceppi noti del virus: il ceppo del Congo è piuttosto patogeno e può portare alla morte nel 10% dei casi. Ma esiste anche un ceppo dell’Africa occidentale che è meno contagioso e patogeno e può essere fatale in circa l’1% dei casi. “Quello che vediamo in Gran Bretagna è una delle varietà temperate”, afferma Koopmans. “Tuttavia, il virus è più pericoloso per le persone a rischio”.

Secondo gli esperti, non c’è motivo di farsi prendere dal panico. “In generale, il ritardo non è molto veloce, quindi non dovremmo creare un problema completo”, afferma Koopmans. Come dice il professore britannico Jimmy Whitworth: Agenzia di stampa Reuters Stiamo già vedendo più casi di prima. “Ma non causerà una pandemia globale come Covid-19. Ma dobbiamo prenderla sul serio perché è un focolaio molto grande che dobbiamo tenere sotto controllo rapidamente”.

sesso tra uomini

Ma gli esperti avvertono anche di più infezioni se i casi non vengono rilevati e segnalati. I viaggiatori che non sono a conoscenza dell’infezione possono trasmettere il virus ad altri paesi.

In generale, l’infezione si verifica dopo stretto contatto, tramite goccioline respiratorie. Ma l’UKHSA ora afferma che gran parte dell’infezione è trasmessa sessualmente. Nella maggior parte dei casi, riguardava il sesso tra uomini. “Una situazione molto insolita”, ha detto un portavoce. Gli stessi suoni provengono dalla Spagna: giovani che si sono contagiati dopo aver fatto sesso con un altro uomo.

READ  Coronablog: il governo chiede consiglio all'ente sanitario per accelerare i potenziamenti della dose, la Norvegia vieta l'alcol nei ristoranti

I virologi stanno guardando perché il virus del vaiolo delle scimmie appartiene al virus del vaiolo, una pericolosa malattia infettiva che ha mietuto molte vittime per secoli. Ma la vaccinazione ha portato la soluzione. Il mondo è stato dichiarato “indenne dal vaiolo” nel 1980; Nei Paesi Bassi, i bambini non vengono vaccinati dal 1974.

“Di conseguenza, è aumentata la possibilità che il virus si diffonda dall’animale all’uomo”, ha detto a RTL Nieuws un virologo dell’Erasmus MC. “C’era l’immunità di gregge grazie alla vaccinazione. Questo sta lentamente ma inesorabilmente scomparendo e gli anziani sono ancora protetti”.

In Gran Bretagna, combattono il virus vaccinando le persone intorno al paziente con il vaccino contro il vaiolo.

Koopmans afferma che i virologi stanno lavorando con l’Organizzazione mondiale della sanità per indagare sull’epidemia. “Molte ricerche sono in corso in questo momento, i test sono in corso e le informazioni vengono condivise a livello internazionale”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24